Italia, con la Nuova Zelanda solo pareggio: 1-1 Lippi: "Abbiamo fatto troppo poco per vincere"

La difesa azzurra va in crisi sulla prima punizione degli All Whites. Al 29' rigore per l'Italia: Iaquinta realizza. Il rammarico del ct: "Poco fortunati. Ma non vogliamo tornare a casa". Le pagelle degli azzurri. LE IMMAGINI: il film della partita - i tifosi.Commento: fuori il coraggio di schierare la Giovane Italia

Italia, con la Nuova Zelanda solo pareggio: 1-1 
Lippi: "Abbiamo fatto troppo poco per vincere"

Nelspruit - E' amaro il kiwi per gli azzurri. Come contro il Paraguay anche con la Nuova Zelanda l'Italia non va più in là di un 1-1 striminzito e sofferto per com'è arrivato. Pure nella seconda del girone la Nazionale va in svantaggio, ancora su calcio piazzato. La bacinella d'acqua gelida sul viso arriva dopo 7 minuti. Subito. Sulla punizione dalla trequarti Reid sfiora di testa alle spalle della difesa azzurra, Cannavaro in acrobazia tocca, ma non rinvia. Smeltz (in sospetto fuorigioco) è in agguato e ne approffita per battere Marchetti in spaccata. Poi l'Italia reagisce. Guadagna campo. Sale di ritmo. Montolivo da fuori centra un palo che sa di beffa. Trova anche il pareggio prima della mezz'ora. De Rossi viene trattenuto in area e l'arbitro guatemalteco Batres concede il rigore. Iaquinta è freddo per l'1-1 dal dischetto. Ma la spinta azzurra sembra quasi esaurirsi lì. La squadra dai nervi d'acciaio non azzecca tre passaggi in fila, sbaglia cross e si rende raramente pericolosa. Lippi cambia in corsa. Cambia tutto. Fuori Gilardino e Pepe. Dentro Di Natale e Camoranesi. Quindi Pazzini per Marchisio. Tre punte e centrocampo a rombo. Ma i neozelandesi difendono in dieci e intasano tutti gli spazi. L'Italia porta a casa un altro pareggio. Ora per gli ottavi bisognerà battere la Slovacchia nell'ultima del girone, ma il primo posto sembra cosa altrui. Il Paraguay è già a quota 4. E, passando il turno, davanti agli occhi si agita uno spettro arancione che si chiama Olanda.

Occasioni sciupate Zambrotta sulla destra corre e spinge. Nel primo tempo al 22' va vicino al gol. Montolivo lo cerca sulla corsa e tenta il destro da 20 metri: il pallone esce di poco sopra l'incrocio. Il centrocampista della Fiorentina prende per mano la squadra. Al 25' crossa sul secondo palo, ma Paston di pugno anticipa Iaquinta. Due minuti dopo ancora Montolivo protagonista. Il suo destro da lontano attraversa la difesa e sbatte sul palo interno. Dopo il pareggio l'Italia ha un altro sussulto a fine frazione. Al 45' De Rossi tenta la sventola da fuori, Paston si salva in pessimo stile. Nella ripresa gli azzurri ripartono forte. Al 4' Montolivo pesca Di Natale in area, il detro incrociato è troppo raffinato e poco cattivo. Bisogna aspettare il 25' per rivedere un po' d'Italia in area avversaria: è sempre Montolivo da lontano a costringere Paston al tuffo. Poi un contropiede veloce degli azzurri finisce alle ortiche perché nessuno si prende la responsbailità di concludere. Qualche altra conclusione da fuori, ma gli All Whites non tremano. Chi si spaventa è Marchetti, al 38'. Wood va via a Cannavaro ed entra in area, il suo sinistro incrociato accarezza il palo ed esce. Nel finale ci prova ancora Camoranesi da 30 metri, ma il portiere neozelandese mette in corner. E l'ultimo assalto è di Zambrotta. Il terzino milanista entra in area, salta un avversario, ma il suo sinistro è bloccato da Nelsen.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti