Jazz All’Auditorium si incoronano i migliori del 2009

Due grandi serate per festeggiare il jazz italiano. Domani la sala Santa Cecilia dell’Auditorium ospiterà i migliori giovani talenti di oggi, e lunedì premierà i vincitori del «Top Jazz 2009». La prima serata vedrà in scena la «Cosmic Band» di Gianluca Petrella, che la sera successiva verrà incoronata come migliore formazione del 2009, e la «Unknown Rebel Band» di Giovanni Guidi. La testimonianza che in questi ultimi anni l’Italia ha assistito a una sorprendente esplosione di talenti. Dal nord al sud sono saltati fuori solisti straordinari. Giovani dotati di tecnica eccellente e spesso già capaci di sviluppare un linguaggio personale. Il biglietto per il doppio concerto di domani costa appena 2 euro, ragione in più per non perdere l’appuntamento. La seconda serata sarà una grande festa, dedicata all’assegnazione dei premi ma anche alle esibizioni dei vincitori. E quindi, in poche ore si alterneranno sul palco Luca Aquino, Francesco Bearzatti, Dino Betti Van Der Noot, Fabrizio Bosso, Paolino Dalla Porta, Maria Pia De Vito, Roberto Gatto, Dado Moroni, Enrico Rava e Antonello Salis, vera e propria parata di stelle del jazz italiano. Per l’occasione gli artisti si esibiranno in formazioni inedite, studiate appositamente per la serata di gala. Il premio «Arrigo Polillo» per il miglior disco del 2009 verrà assegnato, ex-aequo, a Stunt del duo Fabrizio Bosso-Antonello Salis e a New York days di Enrico Rava. A Rava andrà anche un altro dei riconoscimenti: il premio «Pino Candini» per il musicista dell’anno, che lo ha visto prevalere su Gianluca Petrella, Stefano Bollani e Franco D’Andrea. A sua volta Petrella, vincitore l’anno scorso, stavolta ha vinto come leader della miglior formazione, la «Cosmic Band». Poi ci saranno i premi per le categorie di musicisti: tra compositori e arrangiatori, affermazione di Dino Betti van der Noot; tra gli ottoni, il premio sarà assegnato al trombettista Fabrizio Bosso; tra le ance al sassofonista Francesco Bearzatti; per la sezione tastiere e chitarra, al pianista Dado Moroni; per i musicisti della sezione ritmica al batterista Roberto Gatto; infine, nella categoria «miscellanea», trionfo della cantante Maria Pia De Vito, unico caso di riconferma dopo il premio del 2008.
Anche in questo caso, biglietto a prezzi popolari (5 euro), occasione d'oro per regalarsi una grande serata di jazz.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.