Jean Paul Gaultier l'enfant terrible ora veste Ovs

Il genio creativo dell'enfant terrible della moda francese a portata di tutte le tasche: arriva il 18 novembre on line (su ovs.it e ovsfashion.com per tutti i paesi della comunità europea) e il 19 in circa venti negozi fra le città più importanti d'Italia, la capsule Jean Paul Gaultier for Ovs, un concentrato di eleganza e irriverenza perfetto per le prossime feste. «Dalla mia collaborazione con Ovs è nata una collezione divertente, perfetta per i party di fine d'anno» fa sapere Gaultier. «È stato stimolante lavorare con un vulcano d'idee come Jean Paul» ribatte Caterina Salvador fashion director donna del gruppo parlando di trenta modelli per donna e trenta da uomo (sotto la guida del fashion director Marco Mazzoran) sviluppati in bianco, nero e bordeaux. «Adoro lavorare con gli stilisti più bravi per poter ottimizzare bellezza, praticità e prezzo. Un mix perfetto per la clientela europea che premia le poche aziende brave a coniugare il talento creativo con la cultura del prodotto» dice Stefano Beraldo, amministratore delegato Ovs, parlando di future collaborazioni con grandi nomi della moda per conquistare i mercati internazionali. E del resto i piani sono ambiziosi: entro il 23 novembre si concluderà l'Opa amichevole lanciata sulla società svizzera Charles Voegel e quindi ci sarà la conversione in negozi Ovs uomo, donna e kids di 120 dei loro punti vendita in Svizzera e dopo sei mesi, lo stesso accadrà in Austria, con oltre 100 negozi. Ovs ha chiuso il primo semestre 2016 con vendite nette in crescita del 4,7% a 640,1 milioni di euro. Tornando alla capsule collection con Gaultier, fra le proposte donna spiccano il trench abito da sera in materiale tecnico indossato in anteprima dalla top model Bianca Balti sul red carpet del Festival del Cinema a Venezia, il completo sartoriale in un tessuto maschile con inserti in organza, il bomber oversize e la maxi gonna reversibile con la stampa carte da gioco e motivo a scacchi in bianco e nero illuminato da paillette. Inaspettatamente morbidi i maglioncini in lurex arricchiti dalle classiche righe marinare care a Gaultier e raffinatissime le t-shirt stampate con i motivi tatuaggio dello stilista francese. Gli stessi temi iconici fanno da filo conduttore della collezione maschile. Ciliegina sulla torta? La riedizione della classica giacca Gaultier con tagli sotto le braccia. E poi una serie di bellissimi accessori.

LSer

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento