Jessica Simpson sotto choc: un coyote le ruba il barboncino

La cantante passeggiava per Los Angeles quando la cagnolina è stata rapita sotto i suoi occhi. Inutili finora le ricerche, anche sul web

Altro che vita da star viziata, l'esistenza può essere dura anche per una diva, soprattutto se abita a Los Angeles. La cantante Jessica Simpson, per esempio, ha scoperto che perfino una passeggiata innocente con il cane può rivelarsi pericolosa. Addirittura drammatica: perché mentre portava a spasso la sua Daisy nei dintorni di Melrose place dal cielo è piombato niente meno che un coyote. Risultato: la povera barboncina è sparita nelle fauci del coyote e la bionda Jessica è rimasta col guinzaglio in mano. Le sue urla disperate non hanno certo impietosito il coyote, e della piccola Daisy, un barboncino maltese da cui è inseparabile già da cinque anni, si sono perse le tracce.
La Simpson ha tappezzato il quartiere di foto del suo cagnolino e, nonostante amici ed esperti le abbiano spiegato che ci siano poche speranze di ritrovare Daisy in vita, continua a cercare il cucciolo. La cantante ha avviato una ricerca a tappeto fra le ville della zona, che ha battuto circa un migliaio di case. La bionda cantante pop dice di sentirsi come una mamma a cui hanno strappato il piccolo. Tanto da lanciare l'allarme anche dalla sua pagina su Twitter. Jessica ha riempito la rete di foto del cucciolo offrendo una lauta ricompensa a chi ritroverà la sua Daisy. «Perché dovrei arrendermi?» si è sfogata la cantante con i giornalisti. «Il mio cuore è a pezzi».