Juve, se salta Ferrara la prima scelta è Benitez

Il tecnico del Liverpool sarebbe disposto ad arrivare in bianconero solo da giugno. Ma la società juventina sta lavorando per strapparlo ai Reds da subito, il campionato non può attendere

Juventus-Benitez, un matrimonio destinato a celebrarsi. Ne è convinta la stampa britannica che spinge il tecnico spagnolo verso Torino.
Secondo il Guardian all'origine dell'inevitabile divorzio tra Rafael Benitez e i Reds ci sarebbero la mancanza di risultati ma soprattutto le precarie condizioni economiche del club di Premier League. L'interessato avrebbe già dato il suo consenso ai bianconeri, ma solo a partire dalla prossima stagione, come ha lasciato intendere ieri il suo stesso procuratore, Manuel Garcia Quilon: «Benitez alla Juventus? Nel calcio non si sa mai. Non so quello che capiterà nei prossimi cinque o sei mesi. In questo mondo le situazioni cambiano rapidamente, anche se Rafa ha ancora quattro anni di contratto ad Anfield». Dichiarazioni che sembrano quasi un avvertimento alla dirigenza di Liverpool.
Un ultimatum che potrebbe anticipare l'addio. «In questo momento comunque si tratta di un'ipotesi non corretta perchè Rafa è una figura molto importante ad Anfield. Gli idoli dei tifosi sono (Steven) Gerrard, (Fernando) Torres e appunto Benitez». Tra i possibili ostacoli al matrimonio con lo spagnolo, c'è comunque l'oneroso contratto sottoscritto con il Liverpool fino al 2014 da oltre 4,5 milioni di euro a stagione. Gli stessi problemi che i dirigenti bianconeri hanno incontrato quando hanno intavolato le trattative con Guus Hiddink, che pretende un ingaggio da quasi sette milioni all'anno. Ciononostante, la dirigenza bianconera starebbe lavorando per cercare di strappare Benitez al Liverpool da subito, evitando così di doversi affidare a un traghettatore fino a giugno. In questo caso, il nome più caldo sarebbe quello di Giovanni Trapattoni.
Fuori da mesi dalla corsa per il titolo di Premier, già eliminato sia in Champions che in Coppa d'Inghilterra, a fine stagione i proprietari del Liverpool, la coppia statunitense Tom Hicks e George Gillett, valuterà la posizione dello spagnolo che - secondo il Guardian - in caso di esonero potrebbe essere sostituito ad Anfield proprio da Hiddink.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.