Lega, Reguzzoni è riconfermato capogruppo

Marco Reguzzoni è stato confermato fino a dicembre presidente del gruppo parlamentare della Lega alla Camera. Lo ha deciso l’assemblea dei deputati del Carroccio riunita a Montecitorio che, a sorpresa, ha approvato la conferma di Reguzzoni per acclamazione, senza procedere a votazione

Lega, Reguzzoni è riconfermato capogruppo

Roma - Marco Reguzzoni è stato confermato fino a dicembre presidente del gruppo parlamentare della Lega alla Camera. Lo ha deciso l’assemblea dei deputati del Carroccio riunita a Montecitorio che, a sorpresa, ha approvato la conferma di Reguzzoni per acclamazione, senza procedere a votazione.

Bossi: facciano loro Il nuovo capogruppo della Lega? "Non lo so, lo voteranno". Il leader del Carroccio Umberto Bossi non prende alcuna posizione in merito alle possibili decisioni che emergeranno nella riunione dei deputati leghisti che oggi dovrebbero decidere se sostituire, e con chi, l’attuale presidente Marco Reguzzoni. Anche il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, glissa con i giornalisti: "Lasciate fare alla saggezza della Lega e di Bossi".

Al voto per il capogruppo "Lo vedremo tra poche ore...". Lo stesso Reguzzoni conferma: per eleggere, o confermare, il capogruppo della Lega alla Camera si andrà al voto. Un ritorno ad una vecchia prassi, sostituita negli ultimi tempi dalla "acclamazione" del candidato indicato da Umberto Bossi, come fu per l’elezione dello stesso Reguzzoni. Ma questa volta il leader ha deciso di lasciare la scelta ai singoli deputati. Soluzione che dovrebbe spianare la strada all’elezione di Giacomo Stucchi. Ma Reguzzoni assicura che nel Carroccio "non ci sono spaccature: c’è un solo capo, che è Umberto Bossi, e decide lui come sempre". "Abbiamo un regolamento che prevede che ogni anno si proceda alla votazione del capogruppo - fa notare anche Maroni - io l’ho fatto nel 2006 e poi nel 2007".

Commenti