Legion d’Onore a Riccardo Muti per i successi e Cherubini

Parigi. Il maestro Riccardo Muti ha ricevuto ieri a Parigi, all’Eliseo, le insegne di ufficiale della Legion d’Onore dal presidente francese, Nicolas Sarkozy. In una cerimonia alla presenza dei maggiori esponenti della cultura e della società francese - fra gli altri c’erano gli attori Gerard Depardieu e Fanny Ardant - Muti ha ricevuto l’alta onorificenza dal capo dello stato, accompagnato per l’occasione dalla «premiere dame», Carla Bruni. Sarkozy ha reso omaggio alla carriera del maestro italiano, ricordando che è stato direttore «nei più grandi teatri del mondo» e sottolineando il ruolo avuto nella diffusione in Francia della musica di Luigi Cherubini (Muti è a capo della prestigiosa orchestra giovanile Cherubini) del quale ricorre quest’anno il duecentocinquantesimo dalla nascita. Sarkozy ha poi ricordato i grandi successi di Muti scherzando con lui sulle similitudini fra il ruolo di direttore d’orchestra e quello di presidente della repubblica. Ieri sera Muti, che è già Cavaliere dell’Ordine, ha diretto l’Orchestre Nazionale de France, con il Choeur de Radio France. In programma la «Messa numero 2 in Sol Maggiore» di Schubert e il «Requiem in Do minore» di Cherubini.
Intanto Muti si prepara a «Le vie dell’amicizia», il concerto finale del Ravenna Festival che il maestro dirigerà il 13 luglio a Trieste. Il programma della serata prevede appunto il «Requiem in do minore» di Cherubini eseguito la manifestazione itinerante (dal 9 giugno al 13 luglio) che il maestro chiuderà a Trieste con un concerto con musicisti italiani, sloveni e croati.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti