Come tornare in forma ​con l'inizio della fase 2

Ecco le strategie e le risorse psicofisiche per affrontare le incognite legate al rientro progressivo alla nuova normalità nella fatidica Fase Due

Per ritornare alla normalità nella Fase Due abbiamo bisogno di attivare preziose risorse psicofisiche.

Non vanno assolutamente trascurati gli effetti psicologici della paura del contagio, dell’elaborazione del lutto per chi ha perso famigliari e congiunti, ma anche la preoccupazione nei confronti del lavoro e della crisi economica che sta dilagando. Gli studiosi e ricercatori di tutto il mondo si stanno interrogando su come si potrà rispondere ai nuovi bisogni della popolazione. Negli ultimi mesi sono aumentati i segnali di disagio correlati ad ansia, stress, apatia, turbe dell’umore, problemi del sonno e dell’alimentazione.

Stile di vita, alimentazione e nutraceutica ed attività fisica possono rappresentare vettori importanti per il recupero e la ripartenza psicofisica. Per contrastare lo stress di questi mesi di “reclusione forzata” la Meditazione rappresenta uno strumento prezioso. “La meditazione non ha a che fare con il pensiero o con forme di culto religioso - spiega la dottoressa Giada Caudullo, psicologa clinica e direttore didattico scientifico del Centro Studi Bendessere di Solgar Italia- È uno stato di consapevolezza dell’essere, basato su precise tecniche di respiro e visualizzazione di situazione positive, che consentono di rilasciare e liberarsi di vissuti stressanti e negativi. La meditazione è quindi un mezzo per raggiungere un “benessere psicologico”.

Anche il fisico e mente ne hanno risentito del lockdown. Ora il graduale rientro alle attività di routine potrebbe trovarci impreparati, spossati, e privi di carica energetica. “Le Vitamine del gruppo B, ad esempio contenute nei cereali integrali possono aiutarci a ridurre la sensazione di stanchezza e affaticamento, di riflesso anche psicologico. Sono vitamine consigliate ad adulti e giovani, ma che apportano grandi benefici anche agli anziani. Per alimentare l’energia e dare tono all’organismo, l’estratto di rodiola rosea con funzione tonico-adattogena è di aiuto per sostenere il normale tono dell’umore.” Anche la sana forma fisica deve essere salvaguardata in questo periodo": è il consiglio della Dott.ssa Caudullo.

Per coadiuvare la forma fisica- conclude l'esperta- oltre a una dieta ipocalorica nutrizionalmente adeguata a sostenere le specifiche condizioni ed esigenze individuali, è consigliabile utilizzare un integratore con nutrienti che agiscano a più livelli come il cromo picolinato. Esso contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue. Anche il tè verde supporta l’equilibrio del peso corporeo. Il peperoncino invece serve per stimolare il metabolismo. È possibile associare un integratore a base di bromelina, estratta dal gambo d’ananas che oltre a favorire la funzione digestiva, sostiene il microcircolo. Utile nel drenaggio dei liquidi corporei e per contrastare gli inestetismi della cellulite”. Infine quando cominceremo ad uscire bisognerà fare attenzione all’esposizione al sole della nostra pelle. Si consigliano i primer protettivi. Forniscono un’equilibrata protezione solare e contengono molecole ad azione antiossidante.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.