Occhiaie, possono essere indice di un disturbo

Le occhiaie non sono solo un dettaglio antiestetico, ma possono essere indice o sintomo di un disturbo più grave: ecco perché non sottovalutarle

Occhiaie, possono essere indice di un disturbo

Le occhiaie sono un fastidioso fenomeno, capitato a tutti almeno una volta nella vita. Ci sono persone che ci devono convivere 365 giorni l'anno, mentre per altri si tratta di una manifestazione più sporadica. Nella maggior parte dei casi vengono semplicemente considerate come un particolare antiestetico, eppure ci potrebbe essere molto di più. Non bisognerebbe mai sottovalutarle, quindi, perché potrebbero essere indice di un problema più profondo.

Tra i problemi più comuni c’è la disidratazione: come conseguenza al ridotto apporto di liquidi, i vasi e i capillari si dilatano, manifestando immediatamente delle fastidiose occhiaie. Non accade sempre, mentre il fenomeno può avere una forte componente genetica o dipendere da una particolare concentrazione di melanina, ma ci sono anche fattori che aggravano la situazione, come la carenza di ferro e l’insonnia. Per migliorare - e non solo per le occhiaie - il proprio stato di salute, è meglio mangiare molti alimenti antiossidanti come frutti di bosco, cipolle, legumi, non esagerando però con le bevande antiossidanti come il tè.

Tra le cause delle occhiaie accompagnate da borse sotto gli occhi, c’è anche il sonno senza cuscino: quando si dorme, il grasso delle palpebre ritiene i liquidi che poi defluiscono durante il giorno, sgonfiando le borse. Tuttavia l’alternanza tra gonfiore e sgonfiamento può causare difficoltà di drenaggio e stabilizzazione dei grassi della pelle, facendo diventare le borse croniche. Prima di arrivare a questo, però, ci sono sieri e creme apposite che possono essere consigliate da un dermatologo, nonché degli interventi che possono eliminare le occhiaie indipendentemente dalle loro cause.

Tra le malattie cui sono associate le occhiaie, ci sono anche ipotiroidismo, ipertensione, problemi ai reni e al fegato, allergie, dermatiti, cattive abitudini come la tendenza a sfregarsi gli occhi. C’è però da dire che possono essere associate anche a sbalzi di temperatura e di pressione sanguigna, nonché a malnutrizione e cicli ormonali.

Commenti