Le ali di Milano

L'inglese per gli alunni delle elementari decolla a Malpensa

Presentato il progetto "English takes off from MXP" per l’insegnamento e l’apprendimento bilingue nella scuola primaria. Il progetto fa parte delle iniziative nate dal protocollo quadro d’intesa tra Sea e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia. E'destinato ai 2600 alunni e ai 36 docenti di lingua inglese delle 16 scuole primarie dei 9 comuni dell'area di Malpensa

L'inglese per gli alunni delle elementari decolla a Malpensa

Investire nell’insegnamento dell’inglese agli alunni della scuola primaria: è il progetto, presentato a Milano Malpensa, "English takes off from MXP" che fa parte delle iniziative nate dal protocollo quadro d’intesa tra Sea e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia del 6 maggio 2010. E' destinato ai 2600 alunni e ai 36 docenti di lingua inglese delle 16 scuole primarie dei 9 comuni della zona di Malpensa.

L’obiettivo dell’iniziativa è la diffusione della lingua inglese a favore delle comunità locali dell’area aeroportuale. La riforma della scuola primaria prevede l’insegnamento dell’inglese sin dalla prima classe. Con il progetto, i bambini delle elementari avranno a disposizione un numero di ore d’insegnamento maggiore grazie anche all’applicazione della metodologia Clil (Content and language integrated learning) che prevede l’apprendimento della lingua inglese intrecciato con altre discipline di studio. Per esempio, gli alunni potranno ascoltare le lezioni di geografia o storia o altra disciplina in inglese.

Agli insegnanti verranno forniti gli strumenti necessari ad applicare il metodo Clil. I docenti, infatti, saranno supportati nel conseguimento di un livello superiore di conoscenza dell’inglese attraverso corsi specialistici e affiancati durante le lezioni da un tutor madrelingua. Sul lungo periodo, si creeranno le condizioni favorevoli all’occupazione dando ai ragazzi un alto livello di conoscenza della lingua inglese, indispensabile sia per le professioni sia per i mestieri aeroportuali sia per ogni altro impiego in un territorio a forte grado d’internazionalizzazione come quello che gravita attorno alla grande area di Milano Malpensa.

"Sea ha voluto sostenere in modo tangibile un progetto in cui crede, sviluppato ascoltando le esigenze della scuola e del territorio – dichiara Giuseppe Bonomi, presidente di Sea –. Un esempio concreto di un’azienda che ha scelto di investire sul futuro, sostenendo un’iniziativa volta a migliorare il livello di conoscenza della lingua inglese nei nostri ragazzi, che saranno i lavoratori del domani".

Il progetto nasce dopo una fase di ascolto e di indagine nel corso della quale gli addetti ai lavori del mondo della scuola hanno suggerito quali fossero le esigenze più pressanti tanto per gli alunni quanto, in prospettiva per il mondo delle imprese e del lavoro. Il ruolo di Sea, società di gestione degli aeroporti di Milano, è quello di tenere la regia di un progetto così importante insieme all’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e all’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese oltre che alla rete scolastica del Cuv. Sea, unico finanziatore dell’intera operazione, ha investito 450.000 euro.

Commenti