L'ok di Ibra, grana Eto'o "Io? Voglio 10 milioni"

Le società hanno raggiunto l'intesa per lo scambio: 50 milioni, Eto'o e Hleb in prestito a Milano per lo svedese in Catalogna. Manca soltanto l'assenso del camerunense, che chiede troppo

L'ok di Ibra, grana Eto'o 
"Io? Voglio 10 milioni"

Milano - I presidenti si sono stretti la mano. Il vichingo ha detto sì. Ora manca solo il camerunese. Il presidente del Barcellona, Joan Laporta, lo ha detto esplicitamente, quello dell’Inter Massimo Moratti in maniera più articolata: per lo scambio (non alla pari) tra Zlatan Ibrahimovic e Samuel Eto'o ci vuole l’assenso dei due giocatori. Dal ritiro nerazzurro a Los Angeles è arrivata la risposta di Ibra. £Se la cosa è seria, sono interessato - ha detto al quotidiano svedese Aftonbladet -. Ho un contratto con l’Inter e finchè ce l’ho, lo rispetterò". Ibrahimovic ha aggiunto di non sapere nulla dell’operazione e che bisogna parlare con il suo procuratore, Mino Raiola. "Ho saputo che Laporta e Moratti si sono incontrati" ha concesso.

Eto'o blocca tutto Si complica il trasferimento di Ibrahimovic al Barcellona. Tutto fatto tra le due società - all’Inter 50 milioni di euro più Eto'o e il bielorusso Hleb. E se lo svedese nerazzurro non sembra creare eccessivi problemi, le grane giungono dal camerunense Eto'o, che tramite il suo manager Josep Maria Mesalles, ha fatto sapere di volere come condizione per il trasferimento a Milano un contratto da 10 milioni di euro annui.

Moratti-Laporta Il presidente dell’Inter ha definito il possibile affare "un’operazione interessante" aggiungendo: "Stiamo trattando. I termini sono quelli di un acquisto importante. C’è ancora qualcosa da capire e va fatto intelligentemente, perché ci sono di mezzo anche i giocatori". Moratti ha poi distinto tra la differenza di valore di mercato tra Ibrahimovic ed Eto'o - dimostrata dal possibile conguaglio di oltre 40 milioni a favore dell’Inter - e il valore tecnico dei due giocatori. "Sono diversi" ha detto il patron, ribadendo la sua grande stima nei confronti di Eto'o.

Raiola frena L’agente di Ibrahimovic, Raiola, ha dichiarato invece che la trattativa "non è fatta finché non vedo la firma del mio giocatore sotto un contratto che io ho letto. Vi posso garantire che per Zlatan non è fatta. Se la settimana prossima, o il mese prossimo, prima del 30 agosto (chiusura del mercato, ndr) ci saranno possibilità per Zlatan vediamo. Per adesso non c’è".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti