Loredana Bertè domani al Gay Village

Una delle icone rock al femminile della musica italiana si esibirà domani sera alle 22 nell'ambito della rassegna in programma al Parco del Turismo in via delle Tre Fontane. In scaletta tutti i brani del lungo repertorio dell'artista a Sei Bellissima al Mare d'inverno

Domani il «Gay Village» ospiterà una delle icone rock al femminile della musica italiana, Loredana Bertè, in una performance dal vivo che ripercorre gran parte del suo repertorio classico. La Bertè infatti canterà molti dei suoi successi del passato, come Sei bellissima, Il mare d'inverno, Stiamo come stiamo (in cui duetta con la sorella Mia Martini), Da queste parti stanotte, Rap di fine secolo, Musica e parole, oltre ad alcuni brani dall'ultima produzione.
Un live che sicuramente assicurerà emozioni grazie alla più inquieta, aggressiva e talentuosa diva della canzone italiana. Nata nel 1950 a Bagnara Calabra, la Bertè ha saputo unire nella sua lunga carriera un grande talento interpretativo ad una rara capacità di scrittura di testi. Dalla metà degli anni '60, al Piper Club, dove la Bertè comincerà a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, all'amicizia con Renato Zero, agli anni '70 con il suo primo album in cui appare nuda in copertina, dalla mitica "Sei bellissima", allo storico "BandaBertè" del '79 con Ivano Fossati, Pino Daniele, Alberto Radius e la coppia Battisti Mogol, dalle collaborazioni prestigiose alla consacrazione negli anni '80 con "Non sono una signora", gli album "Jazz", "Savoir Faire", "Carioca", fino al matrimonio con il tennista Bjorn Borg negli anni '90, le tante partecipazioni a Sanremo (storica quella del '93 con la sorella Mia Martini) e al Festivalbar, al brano fortemente autobiografico e autoironico "Amici non ne ho", fino agli anni più recenti con la partecipazione a Music Farm e alla collaborazione con Ivana Spagna ... tutto questo e molto di più è Loredana Bertè!
La serata si concluderà con le selezioni di un vero guru della musica house internazionale, il dj giapponese Satoshi Tomiie, da mezzanotte circa alla consolle del Gay Village.

Commenti