Los Angeles, allarme roghi: 4mila case evacuate

Da mercoledì le fiamme minacciano la città californiana. I pompieri deviniscono i roghi "fuori controllo". Già 4mila le abitazioni evacuate e altri 2.500 edifici sono a rischio: 1.800 i vigili del fuoco al lavoro senza sosta

Los Angeles, allarme roghi: 4mila case evacuate

Los Angeles - Un incendio che da mercoledì devasta un’area qualche chilometro a Nord di Los Angeles non sembra retrocedere, dopo aver provocato ieri tre feriti e l’evacuazione di 4mila case. L’incendio, ancora oggi considerato "fuori controllo", è avanzato rapidamente ieri, causando tre feriti, secondo una fonte del servizio di Guardie forestali. Ieri pomeriggio, le fiamme avevano distrutto più di 8mila ettari di vegetazione e foresta nazionale di Angeles, a una trentina di chilometri a Nord e confinante al Sud con una zona densamente popolata. L’incendio minaccia almeno 10mila case e 2.500 altri edifici, circa 500 dei quali commerciali, e ha distrutto almeno tre abitazioni di Tujinga Canyon, nella foresta di Angeles.

Case evacuate In totale sono state evacuate 4mila case, mentre altre diverse centinaia restano prive di elettricità. Sono 1.800 i pompieri intervenuti, mentre i canadair fanno da spola nei cieli di Los Angeles e sulla vallata di San Fernando, a nord della megalopoli. Risale al 2007 il peggiore incendio scoppiato in California: 640mila abitanti sono stati evacuati, 2mila le case distrutte.

Commenti