Economia

Maire Tecnimont: commessa da 22 milioni di dollari ad Abu Dhabi

Il gruppo italiano di ingegneria si è aggiudicato una gara internazionale per lo sviluppo del progetto di realizzazione di un complesso destinato a produrre polimeri negli Emirati arabi uniti.

Roma - Tecnimont (gruppo Maire Tecnimont) si è aggiudicata tre contratti per la fase di Front-End Engineering Design (Feed; l'ingegneria di base del progetto che determina le scelte ingegneristiche da utilizzare per lo sviluppo successivo)del progetto di espansione del complesso Borouge 3, nel sito di Ruwais ad Abu Dhabi. Il valore complessivo dei contratti, assegnati al termine di una procedura di gara internazionale, è di circa 22 milioni di dollari (15,8 milioni di euro).
Borouge, è la joint venture tra Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc), una delle più grandi società mondiali specializzate nel settore Oil&Gas al mondo, e Borealis, uno dei principali produttori internazionali nei settori chimico e plastico.
I tre contratti prevedono la fornitura dei servizi di ingegneria Feed per le unità destinate alla produzione delle poliolefine e l'unità di Ldpe (Polietilene a bassa densità), oltre che per le infrastrutture e i servizi offsite dell'intero complesso. La durata stimata della fase relativa al Feed è di circa nove mesi. Borouge, attraverso questa fase di espansione, accrescerà la sua capacità produttiva di poliolefine nel sito di Abu Dhabi grazie a sei nuovi impianti.
Tecnimont, già main contractor per l'unità poliolefine Borouge 1, completata nel 2001, si è aggiudicata nel 2007 le unità di poliolefine relative all'espansione Borouge 2, che sarà completata entro il 2010.
«Questi contratti Feed confermano la presenza di Maire Tecnimont negli Emirati Arabi Uniti», ha commentato Fabrizio Di Amato, presidente e ad del gruppo.

Commenti