Marcegaglia: "Forse la maggioranza non c'è più"

Le preoccupazioni della leader degli industriali: "I conflitti personali, un
governo che forse non ha più la maggioranza, non aiutano la crescita del Paese". Ma la Lega ribatte: "Vedremo in parlamento se questa maggioranza esiste ancora"

Vicenza - Per la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia "i conflitti personali, un governo che forse non ha più la maggioranza, non aiutano". Intervenendo oggi a Breganze all’inaugurazione del nuovo stabilimento di Renzo Rosso, la leader degli industriali ha puntato il dito contro quei politici che minano la stabilità del Paese e di riflesso la ripresa economica. "Soprattutto non aiutano - ha proseguito - ad avere una concentrazione sui temi veri come il lavoro, l’occupazione, la crescita". "Se c’è la maggioranza lo decide il parlamento", replica a stretto giro il ministro della Semplificazione Legislativa Roberto Calderoli. Poi precisa: "Rispondendo alla domanda su che cosa sarebbe successo nel caso in cui non ci fosse più una maggioranza di governo mi sono limitata semplicemente ad affermare che il governo deve comunque andare avanti".

Il richiamo degli industriali "Il nostro richiamo come Confindustria è continuo - ha spiegato la Marcegaglia - basta litigare, basta occuparsi di beghe interne, occupatevi della crescita, del problema fiscale, di quello dell’occupazione e di ridurre la burocrazia. Facciamo le riforme serie che servono al Paese". Secondo la leader degli industriali, infatti, "l’Italia vive un momento di politica brutta che per mesi ha parlato solo di amanti, di cognati e di appartamenti. Non è questo che ci interessa". Parlando con i giornalisti a margine dell’inaugurazione del nuovo complesso Diesel, la leader di viale dell’Astronomia ha osservato che "in estate si è parlato di temi che non interessano a nessuno". "Per fortuna, accanto a queste cose però, c’è un Italia bella che vuole sacrificarsi, fatta da imprenditori che offrono occupazione e benessere - ha concluso la Marcegaglia - diamo visibilità a questa Italia e diamo forza a questi imprenditori".