Marcialonga, 7.500 in gara con gli sci da fondo fra sport e grandi eventi

Il 26 gennaio in gara con gli sci di fondo in gara per 70 km da Moena a Cavalese attraverso le vallo di Fiemme e Fassa. Novità 2020: la spettacolare Supersprint-World Tour Championship a eliminazione. Testimonial e ambassador la ciclista Letizia Paternoster e il campione di di moto Gp Marco Melandri

Marcialonga superstar del gran fondo nordico per l’edizione 2020 che si annuncia come un’edizione da record con 7.500 iscritti che percorreranno 70 chilometri sugli sci da fondo tra le valli di Fassa e Fiemme, "regno" di questa disciplina che si disputa il 26 gennaio e come sempre riunisce atleti e appassionati, turisti italiani e stranieri in queste splendide valli del Trentino e nei giorni precedenti propone gare ed eventi da non perdere. Una festa dello sport e una festa corale fra i Lagorai e il Latemar per chi ama le vacanze bianche.

Puntata numero 47 della ski-marathon premiata per due annate consecutive come miglior gara del circuito Visma Ski Classics. Una storia lunga e appassionante che dalla prima edizione del 1970 a oggi ha registrato ben 250mila partecipanti, 104.248 di questi stranieri provenienti da oltre 50 Paesi con la macchina organizzativa che conta su un “esercito” di 1.300 volontari delle valli che ne garantiscono, anno dopo anno, la riuscita. E tappa di avvicinamento - ricordiamo - alle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026 che vedranno protagonista anche la Val di Fiemme.

La Marcialonga verrà trasmessa per la prima volta sui canali di Sky Sport - la presentazione è avvenuta nella sede milanese di Sky - e avrà con sè due nuovi testimonial e ambassador: la ciclista azzurra Letizia Paternoster e l'ex campione di moto Gp Marco Melandri, che gareggerà nel percorso Light di 45 km. Il presidente Angelo Corradini ha sottolineato come “l’evoluzione di Marcialonga da gara paesana a prodotto televisivo ricercato e ambito a livello internazionale è stata incredibile". E a sottolineare il legame tra passato e futuro erano presenti anche i simboli dello sci di fondo in Italia Marco Albarello, Fulvio Valbusa e Gabriella Paruzzi. Presente anche la madrina 2020, la “Soreghina” Michela Croce.

E il prossimo gennaio ci sarà anche una novità dal richiamo spettacolare: venerdì 24 gennaio a si disputerà la Supersprint-World Tour Championship che fa parte del circuito World Sprint Series, gara su 100 metri a eliminazione sul rettilineo di viale Mendini.

Il programma come sempre è ricchissimo di eventi collaterali. Giovedì 23 gennaio si parte con Lavazeloppet – prova fondistica di 22 km a tecnica classica che si disputerà a Passo di Lavazè. Sabato 25 è la volta di Marcialonga Story al Lago di Tesero, affascinante “amarcord” della manifestazione: si partecipa abbigliamento d’epoca e sci vintage antecedenti il 1976, con attacchi da 75mm di larghezza.

Sempre il 25 al Lago di Tesero c’è anche la gara non competitiva di beneficenza Marcialonga Stars, a sostegno di Lilt - Lega Italiana per la lotta contro i tumori che coinvolge personaggi noti e meno noti di politica, media e spettacolo. Il programma prevede anche la Marcialonga Baby - a Predazzo - per i piccoli che muovono i primi passi sugli sci, la Minimarcialonga per chi ha da 6 a 12 anni e ancora la Marcialonga Young per ragazzi e ragazze fino a 20 anni.
Per il gran finale a Cavalese, dopo 70 chilometri di fatica, arrivato l’ultimo “bisonte” in gara, festa grande con fuochi artificiali e Dj Set.

Tutte le informazioni su gare ed eventi su www.marcialonga.it