Meteo e clima

Una nuova perturbazione in arrivo: ecco quando arriveranno freddo e pioggia

Dopo il passaggio di Poppea è in arrivo un altro ciclone, che porterà altro maltempo e freddo, ma non ovunque: cosa sta per accadere

Una nuova perturbazione in arrivo: ecco quando arriveranno freddo e pioggia

Tempo di lasciarsi alle spalle Poppea, l'intenso ciclone con venti da uragano che non ha risparmiato alcuna zona d'Italia, provocando seri danni, che arriva la notizia di una nuova perturbazione in avvicinamento.

In arrivo una nuova perturbazione

Secondo quanto rilevato dagli esperti di Meteo.it, un'altra ondata di maltempo si starebbe avvicinando al nostro Paese dall'Atlantico, con importanti conseguenze per il prossimo fine settimana. Già dalle prossime ore, assicurano i meteorologi, cominceremo a vederne i primi effetti.

Abbastanza tranquilla la giornata di oggi, giovedì 24 novembre, ma presto arriveranno i primi segnali sulla penisola, a partire dalle zone meridionali, in particolare dal sud della Calabria fino alla parte più orientale della Sicilia. Si tratterà, per la maggiore, di strascichi del ciclone Poppea.

Da venerdì, invece, noteremo i primi segnali della nuova perturbazione. Venerdì 25 novembre, prevedono gli esperti, nei cieli di Liguria, Sardegna e zone centro-tirreniche cominceranno ad addensarsi pensanti nubi che porteranno le prime piogge, se non addirittura temporali. Osservate speciali saranno Toscana, Sardegna, Lazio e la parte del Levante ligure. In certe zone, fanno sapere da Meteo.it, cadranno fino a 44mm di pioggia.

Avranno condizioni meteo migliori, invece, la maggior parte delle zone del Nord Italia e le zone adriatiche del Centro e del Sud, ma, in ogni caso, la perturbazione avanzerà per tutto il weekend, acquisendo sempre più energia. Si salveranno solo le regioni settentrionali. È prevista per il fine settimana la formazione di un vortice ciclonico che interesserà diverse regioni.

Temperature in diminuzione

Caleranno, purtroppo, anche le temperature. Si parla di alcuni gradi sotto alla media, specie nel Centro-Nord. La causa sta nell'arrivo del nuovo ciclone, che prenderà il posto di Poppea.

La rotazione in senso antiorario richiamerà dalle zone Balcaniche aria sempre più fredda, che investirà il nostro Paese. A riscontrare i cali maggiori sarann le regioni sul versante adriatico, in particolare l'area centrale e meridionale.

Commenti