MiCo, congresso mondiale con 20mila dermatologi per la prima volta in Italia

La struttura gestita dal Fiera Milano Congressi ha vinto la gara internazionale: nel giugno 2019, per sei giorni, migliaia di medici di tutto il mondo in città per l'evento che si tiene ogni quattro anni. Ricaduta economica stimata in 48 milioni di euro

Milano città dei grandi congressi internazionali, con il MiCo, gestito da Fiera Milano Congressi "motore" sempre più importante per l'economia del territorio.

MiCo ha infatti vinto la gara di eventi internazionale per l’aggiudicazione del Congresso mondiale di Dermatologia battendo altri sei agguerriti candidati: Praga, Istanbul, Bangalore, Pechino, Rio de Janeiro e Dubai. Milano è stata scelta sia per la struttura congressistica all'avanguardia, la capacità ricettiva della città e la sua accessibilità, sia per l'elevato livello medico-scientifico del nostro Paese, che vanta in campo dermatologico centri di ricerca di assoluta eccellenza.

Così oltre 20mila medici dermatologi provenienti da tutti i continenti si incontreranno a Milano nel giugno del 2019 al 24th World Congress of Dermatology per sei giorni di lavori. Il più importante e prestigioso appuntamento della dermatologia, che proprio per la sua eccezionalità avviene ogni quattro anni, si terrà per la prima volta nella sua storia in Italia. E avrà una ricaduta stimabile in 48 milioni di euro. L’Università Cattolica – Laboratorio di analisi del mercato congressuale internazionale – valuta infatti in 400 euro medi al giorno per congressista l’impatto economico diretto generato dai grandi eventi internazionali tenuti al MiCo. La cifra, che non include il trasporto a lunga percorrenza, tiene conto della spesa media per delegato (e accompagnatori), la cui prima voce è l’alloggio seguito da ristorazione fuori dall’hotel e shopping, più la spesa sostenuta dal congresso stesso per spazi, servizi e attrezzature.

"Si tratta - sottolinaa Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano - di un grande successo per MiCo, che si conferma protagonista di primissimo piano nel mercato internazionale della grande congressistica. Ma è anche un successo per Milano. Il Gruppo Fiera Milano regala ancora una volta una straordinaria occasione di lavoro alla città che lo ospita e che siamo sicuri saprà coglierla con professionalità. Con le nostre fiere ed i nostri congressi continueremo a lavorare per portare sempre più presenze internazionali a Milano".

"Dopo Expo anche questo congresso mondiale di dermatologia rappresenta il risultato positivo di una città che mostra una crescente capacità attrattiva e organizzativa a livello internazionale. Milano si è ancora più rafforzata nella percezione estera, grazie allo sforzo condiviso ed efficace delle istituzioni. Ancora più importante è l'indotto che questa iniziativa potrà generare a vantaggio di famiglie e imprese", commenta Erica Corti, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano.

Dietro questa vittoria c'è stato un lungo lavoro di squadra, che ha visto MiCo proporsi come destinazione dell’evento nei vari congressi di area tenuti in America, Asia, Europa e la comunità scientifica italiana condividere l’impegno della sede congressuale, promuovendo con forza Milano come sede dell’evento. Presidente del Congresso mondiale del 2019 sarà il professor Sergio Chimenti, direttore della Clinica dermatologica dell'Università Tor Vergata di Roma e ordinario nella stessa università.