«Per Area C un pass a tutti i milanesi»

Nella pratica, il consiglio comunale deve votare il Piano di governo del territorio (il Pgtu), dove nel mare magnum dei progetti per la mobilità del futuro, en passanti si parla anche di Area C. Ma tanto basta a blindare il provvedimento, cioè a far sì che si passi da un test (che scade il 28 marzo) a una misura definitiva, e ad evitare che per le modifiche future la giunta debba ancora interpellare il Consiglio. Il centrodestra però può usare l'arma dell'ostruzionismo per strappare già ora delle garanzie sul futuro: «Il sindaco - avvertono Pdl e Lega - anche senza scriverlo su questo Piano dovrà prendersi ora degli impegni sul ticket per quando sarà il tempo di modificarlo», cioè da settembre. Non allargare l'area, innanzitutto, e «creare un carnet di ingressi gratuiti per tutti i milanesi, non solo per i residenti in zona 1 come avviene oggi. E invece dovranno passare sempre gratis». Ieri ha già ottenuto una seduta straordinaria su Area C entro l'estate. Ma lunedì vuole che sia approvato una mozione di impegno su questi punti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.