"Consegno a casa ostriche da tutt'Europa. In questo periodo richieste raddoppiate"

Il bergamasco Luca Nicoli ha fondato il più grande negozio online di cruditè

La sopravvivenza è un concetto molto elastico. C'è chi, durante quest'epoca di coprifuoco, naviga su internet per fare scorta di pasta e pelati e chi a qualche piccolo lusso non sa e non vuole rinunciare. Così, nel boom della spesa a domicilio, sono letteralmente raddoppiate anche le richieste di delicatessen che, per chi se può permettere, aiutano a sopportare la cattività. Ne sa qualcosa Luca Nicoli, fondatore e titolare del network «I love Ostrica», il più grande negozio online del prezioso coquillage di cui esiste una nutrita comunità di appassionati e intenditori. La storia di «I love Ostrica» è la storia di Luca Nicoli, bergamasco di 49 anni, una vita nel settore del pesce prima nella grande distribuzione e poi come grossista per la ristorazione. «Lavorare con il pesce crudo è la cosa più difficile, e a spingermi nel mondo delle ostriche è stata la passione e la voglia di far conoscere al pubblico italiano questo prodotto meraviglioso» dice Nicoli che da Bergamo, oggi epicentro dell'emergenza, distribuisce in tutt'Italia 50 qualità di ostriche internazionali, oltre a diversi tipi di caviale e crostacei. Dopo il calo dei primi giorni di epidemia, le sue forniture nelle case degli italiani si sono moltiplicate esponenzialmente. «All'inizio la gente aveva paura - dice - anche per i messaggi contrastanti che arrivavano sul coronavirus. Poi si è rassegnata a stare a casa, e allora l'indole gaudente degli italiani è venuta fuori, magari per una cena romantica o semplicemente per il piacere del palato». Gli ordini arrivano direttamente sul sito www.iloveostrica.it, dove campeggia anche una foto dello chef stellato Davide Oldani, affezionato cliente di Nicoli: sono sue le «Prestige des mers» utilizzate per il celebre piatto a base di «ostrica destrutturata».

Le consegne avvengono nel giro di ventiquattr'ore per le ostriche di Marennes Oleron, la rinomata qualità proveniente dal distretto ostricolo che affaccia sull'Oceano della regione di Nouvelle Aquitaine. Per tutte le altre qualità, la consegna viene garantita il giovedì per un ordine effettuato il lunedì. «I miei prodotti arrivano freschissimi espressamente dalla Bretagna, dalla Normandia, dall'Irlanda e dal Mediterraneo, e quindi sono necessari due-tre giorni per consegnarli a domicilio». Nicoli ci tiene a sfatare l'idea comune che si tratti di un lusso per pochi. «Lo scontrino medio con i privati è di 120 euro, ma gli ordini partono da 60 euro con un prezzo medio di 2,50 a ostrica. Grazie alla mia rete collaudata sono infatti riuscito ad abbattere da 25 a 8 euro il costo che contraddistingue la spedizione del pesce crudo». Nella sua carta online figurano le migliori e più rinomate qualità di ostriche: dalle Prestiges des mers alle Eirè (le irlandesi sapide), dalle preziose Belon alle Gillardeau, dalle Emeraude (le ostriche smeraldo dolce) alle Kristale (fragranti e speziate). Un mondo affascinante e variegato che Nicoli, oltre a commercializzare, ci tiene a diffondere come si evince navigando nel suo sito: una miniera di informazioni, storie e pedigrée, a cui attinge una comunità di clienti affezionati. «Il mondo dell'ostrica è simile a quello del vino - dice Nicoli - Ogni territorio e ogni azienda ha le proprie etichette, determinate dalla tipologia di affinamento di un prodotto che nasce in mare aperto ma viene poi coltivato per settimane intere in microclimi che ne caratterizzano la sapidità e il gusto. Non tutti sanno ad esempio che questo mollusco è tra i più longevi e che il suo consumo ideale è dal quinto al decimo giorno».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.