Milano sempre più violenta, anziani in balia dei rapinatori per due ore

Nella notte il blitz dei malviventi armati di coltello e cacciavite: minacce, sevizie e, infine, il furto di 10mila euro in contanti nascosti nella cassetta di sicurezza

Milano sempre più violenta, anziani in balia dei rapinatori per due ore

Svegliati nella notte dai malviventi, brutalmente malmenati e, per oltre due ore, in balia di due rapinatori armati di coltello e cacciavite. È la notte da incubo passata da due anziani coniugi che hanno subito una rapina nel loro appartamento. È accaduto in via Padova, nella periferia nord di Milano, quando i due, lui 89enne e lei 73enne, sono stati svegliati di soprassalto e minacciati fino a quando i banditi non hanno trovato la cassetta di sicurezza che nascondeva 10mila euro in contanti.

Nel giorno in cui a Milano viene convocato il vertice tra il sindaco Giuliano Pisapia e il ministro dell'Interno Angelino Alfano per far il punto sull'emergenza sicurezza, un'altra efferata rapina viene messa a segno nella periferia del capoluogo lombardo. L'allerta resta alta: dopo la mattanza del ghanese Mada Kabobo a Niguarda e la rapina con molotov all'orologeria Frank Muller in via della Spiga, un altro episodio di cronaca nera sconvolge i milanesi: i due anziani sono stati tenuti in ostaggio, pestati e derubati. Secondo quanto ricostruito dalle forze di polizia, il marito non ha voluto dire dove fossero "nascosti" i soldi scatenando l'ira dei rapinatori che lo hanno ripetutamente colpito a pugni sia alla spalla sia al viso. Subito dopo i malviventi hanno messo sottosopra l’appartamento fino a quando sono riusciti a trovare una cassetta di metallo in cui erano nascosti 10mila euro in contanti.

Prima di fuggire, i banditi hannorubato anche 150 euro dal portafogli dell’uomo. Secondo le prime indagini i due banditi, uno armato di coltello e l’altro di un grosso cacciavite, entrambi con il volto seminascosto dai cappucci delle felpe, sono entrati in casa forzando la porta d’ingresso senza farsi sentire, intorno alle 4, e se ne sono andati poco prima delle 6. I due anziani hanno rifiutato di farsi trasportare all’ospedale per accertamenti.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento