No global, anarchici e sinistra Sabato caldo in tre "piazze"

Tensione per i cortei sotto la Regione e in via Padova Il Pd manifesta in Duomo: sciacallaggio per avere voti

I manifesti con un grattacielo in fiamme «non lasciano presagire niente di buono» ammette l'assessore regionale Fdi Riccardo De Corato. E forse non sbaglia. Domani sarà un sabato ad alta tensione a Milano, tre manifestazioni contro la Regione - dalla sinistra che prova sfruttare l'emergenza Covid per lanciare con largo d'anticipo la campagna per il Pirellone dove non tocca palla da 26 anni - ai centri sociali che hanno imbrattato giorni fa la statua di Indro Montanelli o scritto insulti sui muri contro Fontana e Sala, fino al corteo degli anarchici. Quello che simboleggia la città a ferro e fuoco e tiene in allarme le forze dell'ordine. In ordine di escalation, il primo flash mob è quello promosso da una settantina di associazioni in piazza Duomo alle 15 - con la regia dell'eurodeputato Pd Pierfrancesco Majorino - contro la sanità lombarda. La segretaria dem Patrizia Roggiani ha precisato che il partito sarà presente con una delegazione, per evitare assembramenti. Vengono rilanciate le regole da seguire per evitare polemiche: da rimanere fermi al posto segnato col gessetto fino a «evitare di condividere cellulari e bottiglie d'acqua». A parlare dal palco i soliti Claudio Bisio, Lella Costa, Cecilia Sarti Strada, Vittorio Agnoletto, Susanna Camusso e ovviamente Majorino che in piena emergenza si è scatenato contro l'assessore al Welfare Giulio Gallera e il governatore Attilio Fontana e, più che al voto in Regione, guarda a invece quello del 2020 in Comune, sperando in cuor suo che Beppe Sala non si ricandidi per provarci. «Da mesi il Pd specula su una tragedia per gettare fango sulla Regione - commenta il capogruppo lombardo di Forza Italia Gianluca Comazzi -. Il sabotaggio della commissione d'inchiesta sul Covid lo dimostra: alla sinistra interessano più i giochi di potere che gli approfondimenti sulla gestione della pandemia, che potrebbero mettere in luce responsabilità evidenti da parte del Governo Conte. Per questo il Pd ha messo subito il cappello sulla manifestazione: non riuscendo a vincere alle urne la sinistra soffia sul fuoco della protesta, nella speranza di conquistare una regione che da oltre vent'anni li vede relegati all'opposizione. Non stupisce neanche l'attivismo di Majorino: scomparso per mesi dai radar, spera forse che Sala gli lasci la poltrona libera». Il commissario cittadino della Lega Stefano Bolognini sottolinea che «in città decine di attività non riapriranno, in migliaia hanno perso il lavoro o aspettano la Cig e da Majorino e Pd non abbiamo sentito una critica al governo».

Alla stessa ora, le 15, i centri sociali manifesteranno sotto Palazzo Lombardia. L'appuntamento viene rilanciato tra gli altri da Lume (che ha rivendicato domenica scorsa l'assalto con la vernice rossa alla statua di Montanelli), collettivo Zam (su cui indaga la Procura per le scritte anti Fontana su muri) e dal Lambretta, tutti accomunati dall'occupazione illegale di spazi pubblici. «É l'ennesimo schiaffo alla città da parte della sinistra estrema e radicale che gode dell'impunità garantita dal Comune» ammette l'eurodeputata leghista Silvia Sardone. Parla ovviamente anche del terzo appuntamento, quello promosso da sigle anarchiche che arriveranno anche dal resto della regione ed è considerati e ad alta tensione. Alle 16 il concentramento in piazzale Loreto, poi il presidio si trasformerà in corteo lungo via Padova e oltre. «Non vogliamo tornare alla normalità perchè la normalità era il problema» lo slogan. Tra le richieste però c'è la «liberazione dei compagni anarchici» arrestati per terrorismo tra Milano e Bologna lo scorso 13 giugno. Niente a che vedere con la sanità. Il governatore Attilio Fontana invece sarà a Roma: domani accompagnerà una delegazione di medici e infermieri lombardi in visita da Papa Francesco.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 19/06/2020 - 10:12

Lasciategli fare sti cortei.........poi non vengano a dirci che rispettano la legge!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 19/06/2020 - 10:24

Insomma incontri tra amici.....inutili idioti!! Il paese ha e riceve quello che si merita.

Giorgio5819

Ven, 19/06/2020 - 10:39

Lerciume comunista, il peggior male che affligge l'Italia.

Calmapiatta

Ven, 19/06/2020 - 10:39

Mentre un governo di sx è all'origine della crisi epidemioloigca. Mentre è un governo di sx che permette a pericolosi boss di "evadere" legalmente dal 41 bis. Mentre è un governo di sx che continua, pervicacemente, a condurre una politica ostile ai lavoratori. Questi guitti scendono in campo perchè gli è stato dato come target il governatore della Lombardia. Come se i morti nelle RSA della Toscana, del Lazio o di altre Regioni non esistessero.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 19/06/2020 - 10:41

I fancazzisti sono da sempre coccolati dalla sinistra, alla faccia degli Italiani.

jaguar

Ven, 19/06/2020 - 11:04

Bene, poi ci sarà gente che piange per il Covid.

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Ven, 19/06/2020 - 11:05

Sicuramente tutti distanziati e con la mascherina. Nessun tafferuglio, imbrattamento e devastazione.

arilibellula

Ven, 19/06/2020 - 11:12

sicuramente rispettando le disposizione del governo PD-5S sugli assembramenti... scusate, dimenticavo che per la sx le leggi non valgono.

florio

Ven, 19/06/2020 - 11:37

Centri sociali, a loro tutto è concesso. Majorino vergognati speculare sui morti,contro la Regione che ha subito e gestito uno Tzunami. Certo se c'era Gori sicuramente avrebbe gestito tutto al meglio, tipo brindisi sui Navigli e pacche sulle spalle, baci e abbracci. Buffoni sinistri!

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 19/06/2020 - 12:25

Vadano a lavorareeeeeeeee!!!!

dredd

Ven, 19/06/2020 - 12:29

Ma sì i soliti poveracci straccioni e sporchi.

giosafat

Ven, 19/06/2020 - 12:51

Ci sarà un bel puzzo in giro....

carpa1

Ven, 19/06/2020 - 13:26

aresfin - 10:41 - Lei sostiene: I fancazzisti sono da sempre coccolati dalla sinistra, alla faccia degli Italiani. Vero, del resto come potrebbe la sx avvantaggiarsi di chi, al posto di questi mantenuti, lavora consentendo al paese di sopravvivere pur pagando loro redditi di fancazzismo ed altri benefits? Prova ne è che mentre la "chiamata alle armi" da parte della sx è sempre un successo, quando la dx cerca di smuove le piazze finisce quasi sempre in un flop perchè la gente che ha un cervello e ragiona non si presta ad essere manipolata e soprattutto, quando entra in una cabina elettorale, non si trasforma da urlatore in pecorone mettendo la croce su un simbolo impostogli da altri.

RTRTRTRT

Sab, 20/06/2020 - 11:01

Il leghista bergamasco bologgnini ci tiene al "bene" di Milano.Sta anche scegliendo il futuro sindaco di Milano per il centro-destra,sicuro un bell'imbucato per bloccare nuovo stadio,che rafforzerebbe Milan e Inter per es. a scapito dell'atalanta,e per bloccare Linate,concorrente di orio,attualmente chiuso dall'a.d. napoletano di Sea.Bè sicuro che,con Linate chiuso e altri progetti apposta bloccati come lo stadio e il centro commerciale westfield a segrate,dove era coinvolto,guarda caso,un imprenditore bergamasco che possiede a bergamo l'orio center concorrente,la povertà avanza...a Milano.Il pd nazionale anti-milanese e la lega bergamasco-varesina anti-milanese,manovrati da nazioni estere contro Milano,giocano al poliziotto buono e poliziotto cattivo,ma sono d'accordo,come tradizione da 50 anni a questa parte,ci portano in città un pò di strategia della "tensioncina" per distrarci dalle cose che servono veramente a Milano astutamente bloccate.