Maxi rissa tra 30 africani: in Duomo volano pugni, bottiglie e sedie

Una trentina di stranieri si sono affrontati nel pomeriggio di ieri. Denunciati in tre, tutti tunisini

Maxi rissa tra 30 africani: in Duomo volano pugni, bottiglie e sedie

Scazzottata in pieno centro a Milano, dove una trentina di nordafricani si sono pestati sotto la Madonnina. La rissa è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 15 novembre, in piazza Mercanti, a poche decine di metri dal Duomo. Da quanto emerso, e dai racconti dei vari testimoni presenti al pestaggio, sarebbero stati almeno trenta i ragazzi che si sono affrontati prima a insulti e poco dopo lanciandosi bottiglie e sedie. Tre giovani, di origine tunisina, sono stati fermati e denunciati. Tutto sarebbe iniziato poco dopo le 18, quando, secondo le testimonianze, dei ragazzi nordafricani avrebbero incominciato a spintonarsi e insultarsi. In breve tempo però dalle parole, pesanti, sono passati velocemente ai fatti.

La rissa tra nordafricani

E allora ecco che hanno iniziato a volare bottiglie e sedie, prese dai tavolini esterni del McDonald’s che si trova in piazza Duomo e che ha un’uscita secondaria proprio su piazza Mercanti (guarda la gallery). Immediatamente sono arrivate diverse telefonate alle forze dell’ordine e, verso le 18,20, sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia Duomo. I militari sono riusciti a fermare e identificare tre giovani tunisini, un 18enne e due minorenni di 17 anni che, secondo quanto appreso, avrebbero partecipato alla scazzottata. I tre sono stati denunciati per rissa e il personale del 118 li ha accompagnati al pronto soccorso del Fatebenefratelli in codice verde per essere medicati. L’unico di loro maggiorenne sarebbe anche quello messo peggio. Per lui infatti otto giorni di prognosi a causa di una ferita alla testa, alla regione parietale destra.

Il degrado nel centro di Milano

Durissime le parole dell’assessore regionale alla sicurezza Roberto De Corato in riferimento alla rissa avvenuta ieri in piazza Mercanti. “Anche piazza del Duomo è diventata un luogo di scontri per nordafricani. È difficile ricordare un episodio simile, con trenta persone coinvolte in una rissa a ridosso della basilica. Tra l'auto che giovedì notte è passata nella ZTL fino ad arrivare sotto il sagrato del Duomo e la rissa di ieri pomeriggio con lanci di bottiglie e sedie, la zona è diventata come una delle tante piazze della periferia, nelle quali gli immigrati irregolari dilagano. È indispensabile l'arrivo di altri uomini delle forze dell'ordine, perché Milano risulta sguarnita, nonostante il grande lavoro svolto da polizia e carabinieri, che però non sono sufficienti ad arginare il degrado che ormai ha raggiunto anche il pieno centro città”. L’assessore ha quindi voluto sottolineare anche la grave bravata che una influencer milanese ha avuto il coraggio di compiere, guidando sul sagrato davanti al Duomo e riprendendosi con il telefonino.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti