Oggi stop alle auto dalle 10 alle 18

Mamma, che domenica! Tutti a spasso dalle 10 alle 18 per il totale blocco del traffico; si circola solo sulle tangenziali o con le auto fornite di permesso, come quelle per le famiglie che sono impegnate in comunioni e cresime. Atm fa il dono del consueto biglietto a 1 euro 50 che vale per tutta la giornata, con il quale si potrà godere - per chi prende la metro - anche dei concerti previsti in alcune stazioni sotterranee interessate dall'iniziativa «Piano City Milano», che ha piazzato pianoforti in molti punti della città.
Ma chi vuole andare a trovare la mamma? Pedala, viene da dire e non senza ironia. Primo perché non sono state poche le polemiche, soprattutto da parte dei commercianti, sul terzo blocco dell'anno proprio nel giorno in cui le famiglie si muovono per portare le madri in qualche pasticceria o caffè. Secondo perché questo 12 maggio coincide con la giornata mondiale della bicicletta e la città sarà invasa da Cyclopride, la prima pedalata di massa di 20 chilometri, una specie di maratona su due ruote, patrocinata dal Ministero dell'Ambiente che inaugura a Milano un progetto pilota; partenza e arrivo da piazza del Cannone. Pazzesche le altre ciclettate tra cui la ormai mitica «Coppa Cobram» organizzata dal Club Haus 80's e ispirata alla competizione fantozziana. Il «popolo della notte» parte alle 10,30 da piazza XXV Aprile (rigorosamente alla bersagliera) per raggiungere il Naviglio della Martesana al grido di «Mettiamo in sella la movida».
Il servizio di «BikeMi» offre abbonamenti giornalieri gratuiti e per chi compera oggi l'abbonamento annuo troverà un prezzo agevolato, pagando 25 euro invece di 36. In sella anche per il Bio Bici Social Tour di una decina di chilometri fino alla cascina Gaggioli di via Selvanesco. «Io pedalo per la ricerca» è un tragitto che si snoda attraverso alcuni luoghi simbolo della ricerca biomedica. Parte e arriva in via La Masa, nella zona del Policlinico (dalle 10 alle 12). Per chi volesse godersi una «DomenicAspasso» ci sono le passeggiate tra cui quella promossa dal Touring Club Italiano attraverso siti artistici e archeologici aperti, come la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, la cripta di San Giovanni in Conca, la chiesa di Sant'Antonio Abate. I buongustai potranno recarsi in piazza Beccaria dalle 9 alle 18 per gustarsi un piatto di risotto alla milanese, aderendo a un'iniziativa di beneficenza. Il piatto parte da un minimo di quattro euro e il ricavato sarà devoluto al progetto «Dignità e lavoro». Come le altre anche questa terza domenica a piedi non si risparmia in iniziative e appuntamenti in nome di una vita sana, sia fisica che mentale. Insomma non c'è problema su come impiegare il tempo anche nello svago. E l'ozio? Questo non pare contemplato a Milano, anche se è il più distensivo degli svaghi. Per chi volesse concedersi un ozio letterario c'è «Orticola» ai giardini «Montanelli» tra le rose e gli stand di libri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.