Ragazzina sfugge ai genitori e cade nel Naviglio. Salvata da due passanti

I salvatori sono andati via prima dell’arrivo dei carabinieri. Ancora da capire come sia caduta

Ragazzina sfugge ai genitori e cade nel Naviglio. Salvata da due passanti

Una ragazzina se l’è vista davvero brutta venerdì sera, 2 agosto, quando è scivolata nel naviglio e ha rischiato di affogare. Per sua fortuna due passanti si sono accorti di quanto stava accadendo e l’hanno salvata. Sono scomparsi subito dopo l’arrivo dell’ambulanza, senza aspettare i militari e senza dare loro le proprie generalità. La 15enne sta bene, per lei solo qualche esame di controllo in ospedale. Come raccontato da ilgiorno, tutto è avvenuto in pochi minuti, quando la ragazzina, che si trovava in compagnia dei genitori, si è improvvisamente allontanata senza avvertire nessuno, e dirigendosi verso il corso d’acqua.

All’altezza di via Parini, a Trezzano, la ragazzina è caduta nel naviglio. Fortunatamente due passanti l’hanno vista e immediatamente si sono buttati in acqua per raggiungerla e portarla a riva. Una volta arrivata l’ambulanza, i due angeli custodi, completamente fradici, si sono allontanati, lasciando la 15enne nelle mani dei soccorritori per essere assistita. Sul posto anche i carabinieri che dovranno capire come e perché la ragazza sia caduta nel canale. Al momento non viene esclusa alcuna supposizione, né l’incidente né il gesto volontario.

Peccato che i due eroi siano andati via prima dell’arrivo dei militari. Avrebbero magari potuto dare informazioni importanti riguardo alle indagini. Da quanto emerso sembra che la ragazza, di origini cinesi, sia abbastanza problematica. E’ stata poi portata in ospedale in codice giallo per effettuare ulteriori esami ed escludere qualsiasi complicanza. Secondo le prime informazioni starebbe bene e si sarebbe solo spaventata.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti