Sgomberi Rom e sinti scrivono a Napolitano

La federazione «Rom e Sinti Insieme» e l’associazione Upre Roma hanno scritto un esposto al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per protestare contro le modalità dello sgombero della cascina Bareggiate di Pioltello, lo scorso 6 agosto.
«Lo sgombero avvenuto senza alcuna proposta alternativa e la totale assenza di un intervento di assistenza a tutela dei minori - scrivono le associazioni - costringe le sottoscritte associazioni e i sottoscritti cittadini europei a chiedere un intervento immediato per far fronte all’emergenza umanitaria che si è determinata tutelando i minori».
Le associazioni denunciano «le modalità dello sgombero e presentano un ricorso contro il provvedimento del prefetto di Milano «per violazione di quanto previsto dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia delle Nazioni unite». Nell’ordinanza, secondo le associazioni, «non era indicata nessuna data entro la quale l’area doveva essere liberata ma alla mattina del 6 agosto» lo sgombero è avvenuto comunque.

Commenti