T1 di Malpensa, via ai decolli: alle 7 partito il volo easyJet da Milano per Lamezia Terme

Tornati operativi i satelliti Nord e Sud della scalo gestito da Sea, previsti 100 movimenti fra decolli e atterraggi e 10mila passeggeri in transito con l'aumento dell'offerta da parte di molte compagnie aeree

T1 di Malpensa, via ai decolli: alle 7 partito il volo easyJet da Milano per Lamezia Terme

L' aeroporto di Milano Malpensa "riparte" dal Terminal 1 che è tornato operativo con i due Satelliti Nord e Sud in grado di accogliere nel rispetto delle procedure di sicurezza sanitaria un traffico di passeggeri e voli in graduale aumento con la ripresa di collegamenti e offerta di rotte da parte delle compagnie aeree. Sono previsti 100 voli fra partenze e arrivi (il 30% in più rispetto alle settimane precedenti) e 10mila passeggeri in transito, al di sopra della soglia minima di 8mila stimata per la riapertura del terminal.

Stamami alle 7 in punto è decollato, ad esempio, il volo easyJet 2861 che è atterrato alle 8.59 a Lamezia Terme, in Calabria che segna la ripresa delle operazioni della compagnia low cost in Italia. E a questo sono seguiti i voli per Napoli, Catania, Olbia, Palermo e Bari. E dal 16 giugno riprendono anche le rotte da Milano per Cagliari e da Brindisi verso Ginevra. In tutto il network, easyJet opererà questa settimana un totale di 310 voli su 22 aeroporti in diversi paesi europei tra cui Regno Unito, Francia, Italia, Portogallo e Svizzera.

Riavvio importante per lo scalo gestito da Sea perché proprio a Malpensa easyJet ha la sua base più importante in Europa continentale ed è il vettore la prima compagnia per numero di aerei basati e capacità offerta dell'aeroporto. Non solo, qui ha aperto un avanzato centro di addestramento per piloti ed equipaggi. Il vettore continuerà a volare dal T1 fino a quando non sarà riaperto il Terminal 2 dal quale opera fin dall'inizio dell'attività nello scalo.

“Siamo davvero molto felici di poter finalmente accogliere di nuovo a bordo i nostri passeggeri. Da quando abbiamo sospeso le operazioni in Italia, circa tre mesi fa, abbiamo lavorato alacremente per definire nuove misure di sicurezza che ci garantissero di riprendere a volare in totale sicurezza – spiega Lorenzo Lagorio, Country manager di easyJet Italia –. Il trasporto aereo è un servizio essenziale per milioni di persone che hanno bisogno di spostarsi per motivi familiari, lavorativi, di studio o di piacere. Nel giorno in cui l’Italia entra nella Fase 3 di questa emergenza senza precedenti, siamo davvero orgogliosi di poter essere a fianco di chi riprende a volare dopo tanto tempo, dando agli italiani la possibilità di programmare con serenità la loro estate”.

A partire da luglio easyJet riattiverà gradualmente anche i collegamenti internazionali e riaprirà le proprie basi di Napoli e Venezia. La compagnia stima di arrivare a operare il 75% delle proprie rotte durante l’estate, collegando l’Italia con 19 Paesi attraverso un totale di 179 rotte da 16 aeroporti italiani.