Teatri, mercati e metrò: cinquanta eventi in città per la Prima della Scala

Appuntamenti gratis dal centro alle periferie Musiche diffuse nei mezzanini e in diretta tv

Teatri, mercati e metrò: cinquanta eventi in città per la Prima della Scala

La Scala invade Milano. Da oggi al 14 dicembre in città si moltipicheranno gli eventi dedicati alla Madama Butterfly che torna al Piermarini dopo 112 anni. Oltre cinquanta eventi tra concerti, spettacoli, conferenze e laboratori animeranno metropolitane, periferie, carceri, mercati, teatri. «Da sei anni ormai la Prima - ha commentato l'assessore alla Cultura del Comune Filippo del Corno - non è più un evento esclusivo ma inclusivo».

Per quanto riguarda la diretta della Prima (le proiezioni sono a ingresso libero fino a esaurimento posti) dalle 18 sarà possibile seguirla come di consueto all'Ottagono in Galleria, al Teatro dal Verme, all'Auditorium Gaber del Pirellone, allo spazio Oberdan, al Mudec, all'Auditorium Enzo Baldoni di via Quarenghi, al museo interattivo del cinema, e in nuove location come il Teatro Martinitt, Mare culturale urbano, l'Auditorium Enzo Baldoni, il Chiosco del Parco Trapezio a Santa Giulia. Quest'anno oltre al carcere di Opera e Bollate, la tragedia giapponese musicata da Puccini vercherà i cancelli del Beccaria. Per entrare nell'atmosfera scaligera alcune arie dell'opera saranno trasmesse in filodiffusione in Galleria, nel mezzanino della stazione Duomo, nella stazione del Passante di Porta Vittoria e nei mercati coperti di Santa Maria del Suffragio e di Lorenteggio.

In occasione dei 150 anni di amicizia tra Italia e Giappone, questo pomeriggio dalle 14 alle 17 nel ridotti dei palchi del Teatro alla Scala si terrà la Giornata di studio internazionale sul tema «il Giappone ai tempi di Madama Butterfly», mentre alle 1730 sempre al Piermarini (ingresso su prenotazione) gli studenti degli atenei milanesi potranno assistere alla prova ante generale, preceduta da un'introduzione del maestro Riccardo Chailly.

Il 2 dicembre alla Casa della Carità nel quartiere Adriano alle 18 l'assessore e musicista del Corno incontrerà il direttore Chailly per una chiacchierata sull'opera pucciniana. È pensati per le famiglie i laboratori che il Muba, organizza alla Besana, al Cam Garibaldi e a mare culturale urbano.

Attenzione particolare è stata dedicata al Giappone e alla cultura orientale: un assaggio della cerimonia del the alla Palazzina Liberty (alle 16 e alle 18 di domenica) in largo Marinai d'Italia.

I miti e il mondo del Giappone sono raccontati anche attraverso i linguaggi del cinema e del teatro. Martedì 6 sul grande schermo del Museo Interattivo del Cinema (viale Fulvio Testi) saranno proiettati La mia Geisha di Cardiff (ore 15) e M. Butterfly di Cronenberg (ore 17). Poco dopo, alle 2045 al Teatro dell'Arte andrà in scena Butterfly Blues, produzione ad hoc realizzata dal Teatro delle Ombre. Per chi non lo avesse ancora fatto, a Palazzo Reale è possibile visitare la grande mostra dedicata a Hokusai, Hiroshige e Utamaro.

Le opere e la storia di Giacomo Puccini sono il tema della mostra «Un fil di fumetto», che apre il 3 dicembre nelle sale di WOW Spazio Fumetto, in viale Campania. Qui sarà possibile ammirare anche la tavola che il maestro Milo Manara ha realizzato per la sesta edizione della prima diffusa.

Palazzo Edison (foro Bonaparte 31) aprirà eccezionalmente la splendida sala Liberty per ospitare spettacoli e incontri (consigliata la prenotazione a relazioniesterne@edison.it). Giovedì 1 dicembre alle 18.30 andrà in scena lo spettacolo «Dalla Bohème a Madama Butterfly» con i solisti dell'Accademia della scala, il 14 dicembre alle 18.30 l'evento speciale di chiusura della Prima Diffusa: l«'Incontro in cucina fra Occidente e Oriente» con lo chef nippo brasiliano Roberto Okabe.

Commenti