VERSO IL 2015Bazoli: «Restaurare la casa del Manzoni»

Sulla Casa del Manzoni «ogni settimana chiedo ai miei collaboratori a che punto siamo», ha detto ieri il presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli. Un mese fa, Bazoli aveva sollecitato il Comune a mettere mano alla ristrutturazione di Casa Manzoni in vista di Expo. «Milano, come accade per tutti gli Expo, vuole presentare ai visitatori i suoi esempi più illustri, sia per quanto riguarda le opere d'arte che le persone che hanno illustrato alla città. Si può dimenticare Manzoni? Certamente no». Quindi ha aggiunto: «Dimenticate Manzoni se non si mette a posto la casa del Manzoni». «Sarebbe veramente indecoroso - ha proseguito - che chi viene per conoscere la vita e la storia di Manzoni e sa che c'è la casa dove lui ha vissuto ed è morto» la visiti nello stato di attuale degrado. U progetto per rimettere a posto la dimora storica «è in via di elaborazione, noi siamo in grado di contribuire in modo importante». «Io - ha concluso Bazoli - premo perché temo che il tempo a disposizione sia poco».

Commenti