"Vi svelo i trucchi della sinistra per dare le case agli immigrati"

L'assessore di Sesto San Giovanni, Claudio D'Amico: "Nel 2016 la sinistra aveva assegnato 32 alloggi, di cui 29 a stranieri"

Il "percorso intrapreso" per ora ha portato i suoi frutti. I detrattori potranno chiamarlo razzismo, fascismo, discriminazione. Ma per Claudio D'Amico gli "atti dissennati" li facevano i suoi predecessori, non lui. Da quando si è seduto sulla poltrona di assessore al Comune di Sesto San Giovanni, la situazione sull'assegnazione delle case popolari si è stravolta. In favore degli italiani.

A dimostrarlo ci sono i numeri. "Nel 2016 la sinistra aveva assegnato 32 alloggi, di cui 29 a stranieri", spiega al Giornale.it. Nel 2017, dopo la "caduta" della Staligrado d'Italia, la proporzione si è ribaltata: "Noi abbiamo consegnato più appartamenti di loro, ben 39, e solo due di questi sono finiti ad immigrati". Il cambio di passo è notevole.

Ma quello che a D'Amico preme sottolineare è il "sistema" delle case popolari nato a Sesto San Giovanni, una macchina che per anni ha "divorato" milioni di euro (pubblici). "Le giunte precedenti - rivela l'assessore - assegnavano gli immobili senza seguire i bandi e giustificando il tutto con la scusa dell'emergenza abitativa". Una sorta di "trucco". "Non tenevano conto delle graduatorie - aggiunge -, ma le attribuivano senza una logica. Bastava avere figli o una moglie incinta e il gioco era fatto". Quando poi non vi erano più alloggi liberi di proprietà del Comune o di Aler, Sesto "firmava una psudo-convenzione con una fondazione per affittare oltre 20 appartamenti al costo di 1.700 euro l'uno". Inoltre "affittava case a prezzi più alti del mercato e le dava in locazione a persone, in buona parte immigrati, che poi non pagavano il canone calmierato". Altre famiglie, infine, "le mettevano negli alberghi". Costo totale: "Un milione e mezzo di euro all'anno". Non proprio spiccioli.

Quando si sono trovati di fronte alle carte, il sindaco Roberto Di Stefano e la giunta hanno deciso di inviare tutti i documenti alla Corte dei Conti. Intanto, però, hanno provato a mettere in atto quella che definiscono una "rivoluzione". "In un anno - spiega D'Amico -, assegnando più case popolari di loro, siamo riusciti a ridurre le spese fino a 350mila euro l'anno".

Per centrare l'obiettivo, l'assessore ha solo preteso che venisse applicata la legge senza distinzioni. Gli alloggi possono essere assegnati solo a chi dimostra di non avere proprietà in altre regioni o Stati, ma mentre un italiano era costretto a presentare i documenti catastali, all'immigrato bastava allegare una semplice autocertificazione. Con il paradosso che un tunisino, magari proprietario di una villa a Tunisi, finiva con lo scavalcare il povero italiano. "Ho imposto che venisse controllata la sussistenza di un'abitazione all'estero", spiega D'Amico. "E ho dato indicazione di non considerare valida neppure l'autocertificazione". Un cavillo? "No, è la legge".

Il fatto è che molti Stati non hanno un catasto nazionale e per i cittadini stranieri diventa difficile, se non impossibile, produrre i documenti richiesti dal bando. "Che facciano rimostranze nel loro Paese - ribatte l'assessore - Se non lo portano, restano fuori". Una cittadina dell'Ecuador ha fatto ricorso, ma il Tar ha dato ragione al Comune: la normativa è questa e va applicata. Fine dei giochi.

"I risultati sono straordinari e finalmente riequilibrano ingiustizie portate avanti da troppo tempo", conclude D'Amico allontanando le accuse di razzismo o discriminazione. "Gli stranieri sono una minoranza: non possono pensare di incassare la maggioranza delle assegnazioni del welfare. Prima vengono gli italiani".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

carpa1

Gio, 21/02/2019 - 10:07

Ora, chiediamoci perchè questo non si può fare in TUTTI i comuni itlaiani!!!! O forse, più semplicemente, non lo si vuole fare????

maurizio-macold

Gio, 21/02/2019 - 10:15

Adesso c'e' il governo Salvini (Conte e Di Maio sono la servitu') e vedremo come andranno le cose.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 21/02/2019 - 10:19

Quando brucia in casa d'altri, porta l'acqua a casa tua. Traduzione: Pronti ad aiutare i bisognosi, a prescindere, ma PRIMA GLI ITALIANI. Punto !

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 21/02/2019 - 10:22

#maurizio-macold - 10:15 Se il buon giorno si vede dal mattino...non male, direi.

corto lirazza

Gio, 21/02/2019 - 10:37

coraggio signori immigrati, appena cambierà il governo e torneranno su i kompagni, e succederà prima o poi, riavrete l'80% delle case popolari graziosamente pagate per decenni da noi italiani...

senzaunalira

Gio, 21/02/2019 - 10:46

Mi chiedo come mai il TAR ha dato torto al Comune di Lodi per la richiesta di autocertificazione necessaria per le mense scolastiche. Incertezza assoluta del diritto in Italia!

timoty martin

Gio, 21/02/2019 - 11:04

Ottimo lavoro, complimenti, bene dedicargli un articolo e farlo circolare. Questa buona pratica potrebbe servire d'esempio in tutto il Paese!

mariod6

Gio, 21/02/2019 - 11:51

Perché questo trattamento viene applicato solo nei comuni dove non comanda più la sinistra ??? Perché lo straniero può ignorare la legge e passare davanti agli italiani in difficoltà ?? Bene fanno gli assessori a dare la priorità agli italiani e a riscrivere le graduatorie, tutte sbilanciate a favore dei parassiti ben istruiti dalle associazioni di sinistra e dai sindacati.

mariod6

Gio, 21/02/2019 - 11:53

@ senzaunalira - Ha provato a chiedersi chi comanda al TAR della Lombardia da decenni ???

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 21/02/2019 - 11:53

Si proceda così in tutta Italia !

lappola

Gio, 21/02/2019 - 12:34

E in tutti gli altri Comuni? Gli Italiani sono e restano fregati. Ma come per incassare gli assegni familiari è necessario rinnovare la richiesta periodicamente, non si può fare altrettanto per le case popolari? Chi non ha più il requisito o non lo aveva nemmeno prima, se ne va di casa. chi ha detto che l'assegnazione è una donazione?

stronzio

Gio, 21/02/2019 - 13:26

Per chi non lo sapesse aggiungo che, ai fini dell'erogazione degli assegni familiari, l'INPS accetta l'autocertificazione relativa al numero di figli posseduti, da parte di chi proviene da paesi dove l'anagrafe è "carente" cioè praticamente da tutta l'africa. Dove lavoravo io, c'erano 2 africani, e tutti e 2 percepivano 900€ di assegni a fronte di un pagamento di 500€ di contributi; tutti e 2 dichiaravano di avere 12 figli (ma in africa, non qua perchè si sapeva che non ne avevano più di 2 o 3). Un affarone per l'INPS, si capisce come gli immigrati "ci pagheranno le pensioni".

Malacappa

Gio, 21/02/2019 - 13:59

Un indagine e in galera i traditori

baronemanfredri...

Gio, 21/02/2019 - 14:22

COME SONO STATI ILLEGALMENTE SI POSSONO TOGLIERE LEGALMENTE IMMEDIATAMENTE

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 21/02/2019 - 15:02

I magrebini sono maestri nell'approfittare del welfare state italiano. A sentire ciò che mi racconta un conoscente tunisino, sono moltissimi i magrebini che hanno beni mobili e immobili di valore nei loro Paesi d'origine, ma qui da noi, si dichiarano nullatenenti e ottengono casa popolari, assegni sociali, sanità gratuita, bonus di ogni tipo. Quante sono le pensioni di invalidità elargite, forse legittimate da un'assurda legge costituzionale, a cittadini marocchini, per esempio? E, se sono invalidi, come hanno fatto ad arrivare in Italia?

dagoleo

Gio, 21/02/2019 - 15:49

Evviva. Finalmente le cose cominciano a cambiare. Avanti così.

dagoleo

Gio, 21/02/2019 - 15:50

E quel milione e mezzo di buco fatelo coprire con i soldi degli amministratori precedenti.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 21/02/2019 - 16:14

Ammesso che sia tutto come riportato nell'articolo, è evidente che sono state commesse illegalità. Quanta gente andrà in galera? Sparo una cifra spropositata per eccesso: zero!

manson

Gio, 21/02/2019 - 16:30

e ora così in tutta Italia. Fatevene una ragione komapagni luridi, il razzismo nei confronti degli italiani è finito. Rivedete specialmente la toscana dove il presidente regala soldi a cani e porci basta non siano italiani

il sorpasso

Gio, 21/02/2019 - 16:41

Che schifo questa sinistra per aver voti non guarda in faccia a nessuno.

omaha

Gio, 21/02/2019 - 16:41

Quello che non comprendo è : Si rende conto la sinistra che questo loro modo di agire è stata la loro tomba? Non bisogna demonizzare gli immigrati Lo siamo stati anche noi nel secolo scorso, ma si rispettano le leggi e si ottiene quando è giusto ricevere In un paese non tuo, è normale dare la priorità ai poveri che sono cittadini italiani e poi farlo con i migranti Ne ho uno che lavora nel mio stabile Se lavora, paga le tasse e si comporta bene e bene accetto Chi esige di loro essere mantenuto dal nostro paese, perchè povero, non esiste Poi scopri che hanno la casa in Albania, in Romania o in Marocco Eh no, prima i poveri italiani e poi loro

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 21/02/2019 - 16:48

Il danno procurato che sia richiesto a coloro che hanno fatto abusi non fatto pagare alla popolazione.

Cittadino58

Gio, 21/02/2019 - 16:48

Finalmente una gestione sociale assennata e giusta, basta far pagare agli Italiani le manie di buonismo (ipocrita). Ciò che abbiamo lo hanno guadagnato i ns nonni/genitori ecc. regalarlo a chi non ha titolo di meritarlo è un sacrilegio.

uberalles

Gio, 21/02/2019 - 16:58

Comprendido companeros? Vi infilate in un tunnel senza ritorno (elettorale), sarete spazzati via e le case popolari, se farete i bravi, vi serviranno per le vostra famiglie "arcobaleno", ladri e traditori che non siete altro!!

brunicione

Gio, 21/02/2019 - 17:17

Qui si tratta di applicare la Legge, non solo a Sesto San Giovanni, ma in tutti i comuni d'Italia. Purtroppo abbiamo la Magistratura da terzo e anche quarto mondo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/02/2019 - 17:17

@maurizio-macold - se al Comune ci saranno sempre i tuoi amici sinistri, inutile e vile dare la colpa a Salvini. Poi di riserva c'è sempre la magistratura. Nulla da dire?

Libertà75

Gio, 21/02/2019 - 17:31

chissà perché a sinistra sono così razzisti che vogliono far morire di fame i poveri bianchi

sparviero51

Gio, 21/02/2019 - 18:09

PER ANNI QUESTI DELINQUENTI HANNO DEVASTATO E APPESTATO L'ITALIA . ORA CI SONO I NIPOTINI INETTI A COMPLETARE L'OPERA DI DISTRUZIONE . PURTROPPO NON BASTA LA BUONA VOLONTÀ DI QUALCHE SINDACO O ASSESSORE ILLUMINATO PER RADDRIZZARE LA SITUAZIONE .

Giorgio5819

Gio, 21/02/2019 - 18:10

Sporchi, sempre e solo sporchi questi comunistoidi...

Divoll

Gio, 21/02/2019 - 18:21

I cittadini di altri paesi vadano a farsi assegnare case gratuite nei loro paesi. Se vogliono stare in Italia, si paghino la casa di tasca propria, come milioni di italiani. Basta mungere lo stato, ovvero il contribuente italiano.

Romalupacchiotto

Gio, 21/02/2019 - 19:02

Batto le mani, basta con il buonismo instaurato dalla sinistra, gli alloggi si assegnano prima agli italiani che ne hanno più diritto di gente che è arrivata qui e chiede tutto senza averne diritto. VERGOGNA dei governi precedenti.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 21/02/2019 - 19:41

Un tempo si diceva: parlare bene e razzolare male ... l'hanno dimostrato i documenti. Ora riusciranno a tacere e rivoltarsi nel loro fango?

effecal

Gio, 21/02/2019 - 19:58

Il fetore che viene dalle blatte rosse è insopportabile

gio777

Gio, 21/02/2019 - 20:00

Sciagurati comunisti

senzaunalira

Gio, 21/02/2019 - 20:05

Mariod6 : 11.53 confermo l' incertezza del diritto in Italia, tutto è interpretabile secondo il cavillo e le leggi scritte malissimo si prestano a queste sentenze. Il TAR è gestito da magistrati indipendenti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/02/2019 - 20:13

Troppo tardi, per un mio amico troppo tardi. Hanno infilato tutti africani in un palazzo delle case popolari e lui dovendo a vendere non ha trovato un acquirente nonostante che ha diezzato il valore di mercato, perchè chi va avedere si trova davanti la realtà, un palazzo pieno di africani e rinuciono, quando qualche anno prima ne hanno venduto al doppio del prezzo che lui chiede. Stramaledetta sx.

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 21/02/2019 - 20:28

intanto che la sinistra dice di dare le case agli stranieri quelli di destra come salvini li difendono, i poveri immigrati, dal razzismo e dal clima d'odio. Siete tutti da mettere in padella!

Ritratto di Adespota

Adespota

Gio, 21/02/2019 - 20:42

Chiedere a For(ver)migli per un parere a proposito dell'assegnazione case popolari. Ha dedicato quasi un'intera trasmissione ed era furibondo perche' il suo bell' agguato mediatico al sindaco e all'assessore regionale, preparato con tanta cura ed argomentazioni lacrimevoli, non era del tutto riuscito..

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 21/02/2019 - 21:14

Ma queste schifezze sono svelate e risolte dai singoli amministratori che lottano soli. Sono eroi!

blu_ing

Gio, 21/02/2019 - 21:40

tornassero a casa loro doc e sicuramente qualche scimmia riconoscerà i loro diritti

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 21/02/2019 - 23:14

@libertà75 17.31: elementare Watson: sono daltonici. Ossequi.