Mobili, quadri e anche piroscafi per una passione così «Antiqua»

Ci saranno tremila pezzi di antiquariato. Mobili, dipinti, sculture, icone russe, ceramiche, esposti da una sessantina di professionisti del settore. Il valore dei quadri e dei trumeau è top secret e gli organizzatori non si vogliono sbilanciare, ma tra gli appassionati si dice che ci sono alcune rarità che valgono dal mezzo milione di euro in su.
Si apre sabato la sedicesima edizione di Antiqua, mostra mercato di arte antica, che si terrà al padiglione C della Fiera appositamente trasformato in una vera e propria galleria d'arte per una settimana. Il biglietto d'ingresso costa 12 euro. Gli orari di apertura sono dalle 10 alle 20 sabato e domenica, e dalle 14 alle 20 i giorni feriali.
L'iniziativa è stata presentata ieri mattina alla libreria Feltrinelli dagli organizzatori di Symposium che hanno annunciato come l'arte non conosca praticamente crisi. Tanto che il numero delle opere e degli espositori, per il 2010, è rimasto sostanzialmente invariato rispetto agli anni precedenti.
Tra i dipinti da segnalare ci sono alcune opere dei maggiori esponenti della scuola ligure dell’Ottocento e una particolare rassegna dedicata a Antonio Discovolo e intitolata Bonassola e il poema della Liguria, in cui saranno presentate sette opere inedite raffiguranti il paesaggio di Bonassola da differenti prospettive. Saranno poi presenti dipinti di Rubaldo merello, Giuseppe Sacheri, Alberto Issel, Benedetto Musso, Ernesto rayper e altri. Da citare, inoltre, due raffigurazioni di battaglie olio su tela datate 1706 e firmate da Jacques Ignace di Avignone, diventato pittore di corte del principe Eugenio a Vienna.
Per quanto riguarda gli arredi saranno esposti due tavoli attribuiti alla bottega di Andrea Fantoni, celebre scultore di Rovetta, della prima decade del diciottesimo secolo. Tra le ceramiche sarà in mostra una piccola e interessante collezione Ronzan, artista che lavorò per la celebre casa Lenci di Torino.
Gli appassionati della tradizione russa potranno poi trovare alcune preziose icone con raffigurazioni che vanno dalla Madre della Passione all'entrata in Gerusalemme alla Trasfigurazione e all'Annunciazione.
Degna di nota pure una fontana in terracotta della metà del diciannovesimo secolo a forma di grande conchiglia con una tartaruga al centro sulla quale sono arrampicati tre piccoli putti nell'intento di bere.
Per quanto riguarda il percorso espositivo ci saranno delle novità piacevoli per la visita alla manifestazione con arazzi e tappeti d'epoca, dipinti della pittura fiamminga e dell'Ottocento, mobili, argenti e gioielli, stampe e libri antichi.
Per l'edizione 2010 di Antiqua gli organizzatori hanno pensato anche a uno spazio dedicato ai piroscafi con una mostra di preziosi modelli di fine Ottocento di navi mercantili, piccoli pregevoli pezzi di donatori privati e un bellissimo diorama, realizzata in collaborazione con il Galata Museo del Mare e della Navigazione.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.