8 marzo, figure femminili al posto degli omini sui semafori di Melbourne

In occasione della Giornata Internazionale della Donna sui semafori di Melbourne gli omini luminosi vengono rimpiazzati da figure femminili

8 marzo, figure femminili al posto degli omini sui semafori di Melbourne

L'8 marzo in Australia l'omino del semaforo indossa la gonna. In occasione della Giornata Internazionale della Donna, la parità di genere contagia anche i segnali luminosi e arrivano le figure femminili.

“L'idea è quella di installare semafori con sagome femminili, così come quella di sesso maschile, per contribuire a ridurre i pregiudizi inconsci. Sappiamo che Melbourne è la città più vivibile del mondo e vorremmo far sì che sia conosciuta anche come quella più egualitaria”, ha spiegatoil Comitato di Melbourne, il gruppo di pressione australiano promotore dell'iniziativa.

L'organizzazione no-profit, composta da più di 120 gruppi, ha intrapreso una battaglia per la parità di rappresentanza di uomini e donne nello stato di Victoria con la sua iniziativa Equal Crossing dedicata ai semafori, riporta The Post Internazionale.

Il progetto, per ora limitato a dieci semafori sparsi per la città, durerà 12 mesi. L'iniziativa, totalmente finanziata da un'azienda privata locale di energia elettrica, è a costo zero per i contribuenti.

Molti i commenti di apprezzamento, soprattutto sui social, ma non sono mancate nemmeno le critiche. Comprese quelle illustri del sindaco della città, Robert Doyle, che ha commentato: "Sono completamente favorevole a fare qualsiasi cosa possibile per la parità di genere, ma seriamente? Sfortunatamente, penso che sia più probabile che questo tipo di costose iniziative ci faccia deridere".

Commenti