Alexandra Ocasio-Cortez balla all'università e scoppia la polemica: "Non era discriminata?"

La 29enne di origine portoricane, leader della sinistra radicale Usa e appena eletta al Congresso, aveva detto di aver sofferto la discriminazione e di aver dovuto lavorare. Ma nel video appare non particolarmente triste

Alexandra Ocasio-Cortez balla all'università e scoppia la polemica: "Non era discriminata?"

Alexandra Ocasio-Cortez è diventata il simbolo della sinistra del Partito democratico americano.

La 29enne dem è la deputata più giovane del Congresso. Per essere eletta, ha fatto una campagna con uso di social network e messaggi sul fatto che fosse del Bronx, discriminata e non ricca. Ma adesso è spuntato un video di quando era al college mentre ballava felice sui tetti dell'università.

Una notizia che è stata subito ripresa dai siti americani dell'alt-right che hanno accusato la deputata di origini portoricane di essere una privilegiata e quindi, la socialista avrebbe mentito sul suo passato non solo povero ma anche oggetto di discriminazione razziale.

Come spiegato da Il Corriere della Sera, "in passato il sito di estrema destra 'Gateway Pundit' ha rivelato, con titolo a caratteri cubitali che era soprannominata Sandy nella sua scuola 'd’élite'. Ma la stessa Ocasio-Cortez ha spiegato nella biografia pubblicata sul suo sito che la famiglia la mandò in una scuola distante da casa che poteva offrirle maggiori opportunità". Ma molti commentatori hanno iniziato ad accusarla: "Sembra che si stia divertendo nella sua scuola elitaria, non mi sembra discriminata. Obama, AOC, Bernie, Warren e tutti gli altri parlano in favore degli oppressi, ma il realtà sono dei privilegiati".

AOC, come viene chiamato la Ocasio-Cortez, non sembra però aver subito le critiche. Anzi, su Twitter ha replicato con un video in cui balla davanti al suo ufficio al Congresso Usa e davanti alla bandiera degli Stati Uniti.

Commenti