Terrore in Germania, armato di coltello uccide 3 persone

L'uomo, ferito alla gamba con un colpo di arma da fuoco, è stato tratto in arresto: ancora ignote le cause della furia omicida

Terrore in Germania, armato di coltello uccide 3 persone

Armato di coltello, ha aggredito alcuni passanti nel centro di Würzburg, città extracircondariale della Baviera, in Germania. Protagonista dell'attacco un uomo di colore, che sarebbe stato ferito da un colpo di arma da fuoco prima di finire in manette.

Stando alle prime notizie rese di pubblico dominio dalla polizia locale sarebbero stati numerosi i feriti nell'agguato: inizialmente si parlava di almeno due vittime accertate, ma il numero, ancora provvisorio, era destinato a crescere ben presto.

Tre morti e sei feriti

Secondo gli ultimi aggiornamenti sarebbero tre i morti e sei i feriti, un bilancio decisamente pesante, anche se le forze dell'ordine stanno cercando di tranquillizzare la popolazione diffondendo la notizia del fermo dell'omicida. Tramite Twitter, la polizia locale ha fornito un'ulteriore conferma della versione dei fatti, spiegando che un uomo scalzo armato di coltello si è avventato contro alcuni cittadini che si trovavano a passare a Barbarossaplatz, nel centro della città bavarese di Würzburg. Nessuna conferma ufficiale sul numero dei morti e dei feriti da parte delle autorità, ma la Bild continua a parlare di tre vittime e di sei feriti, cinque dei quali versano tuttora in gravi condizioni di salute e si trovano in prognosi riservata.

Sui social network hanno iniziato anche a circolare dei video nei quali vengono documentati quegli attimi drammatici, con alcuni passanti, almeno una ventina di persone, che tentano il possibile per arrestare la furia omicida dell'aggressore.

Per fermare l'uomo, le forze dell'ordine sono state costrette ad aprire il fuoco, ferendolo ad una gamba prima di far scattare le manette ai suoi polsi. La Bild riferisce che l'omicida non sarebbe comunque al momento in pericolo di vita. Nonostante la circolazione nella cittadina bavarese non sia ancora ripresa regolarmente, la polizia ci tiene a sottolineare che non c'è più alcun pericolo per la popolazione locale. Per strada restano solo le pozze di sangue ed ancora tanta paura. Nessuna notizia sul movente dell'agguato letale.

L'attacco al grido di "Allah Akhbar"

Il responsabile, un uomo di 24 anni, si sarebbe scagliato contro i suoi obiettivi al grido di "Allah Akhbar" (Allah è grande): questo secondo quanto riferito durante una conferenza stampa tenuta dal ministro dell'interno bavarese Joachim Herrmann, che ha raggiunto Würzburg subito dopo aver ricevuto la notizia della violenta aggressione.

Il ministro ha anche rivelato alla stampa locale che il responsabile era stato di recente ricoverato in un ospedale psichiatrico.

Il commento di Salvini

"Almeno tre morti e sei feriti, riferisce Bild. Accoltellati i passanti nel centro di Würzburg, arrestato l'aggressore. Sconcertante, inviamo la nostra vicinanza", ha twittato il leader del Carroccio Matteo Salvini dopo la terribile notizia.

Commenti