Arrestata Alice, l'italiana che andò in Siria per unirsi all'Isis

I carabinieri del Ros hanno arrestato in Siria Alice Brignoli, l'italiana ricercata per terrorismo. Nel 2015 aveva aderito all'Isis

Arrestata Alice, l'italiana che andò in Siria per unirsi all'Isis

I carabinieri del Ros hanno arrestato in Siria Alice Brignoli, cittadina italiana affiliata all'Isis, indagata per il delitto di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Gli uomini del reparto speciale dei carabinieri, impegnati nell'operazione "Match", sono riusciti a catturarla dopo averla localizzata nel territorio siriano ancora sotto il controllo dello Stato Islamico. Oltre alla 35enne lecchese i carabinieri sono riusciti a rintracciare anche il marito e i figli minori, rimpatriando l'intera famiglia in Italia. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip di Milano su richiesta della Sezione distrettuale antiterrorismo della procura milanese.

Le indagini hanno accertato che nel 2015 Brignoli, insieme al marito Mohamed Koraichi, cittadino italiano di origine marocchina, e ai loro tre figli minori, avevano lasciato l'Italia per raggiungere i territori occupati dall'autoproclamato Stato Islamico. Koraichi ha partecipato direttamente alle operazioni militari del Califfato, mentre la moglie, secondo quanto emerso dalle indagini del Ros, ha ricoperto un ruolo attivo nell'istruzione dei figli alla causa del jihad. "È' una bellissima storia italiana che si è conclusa grazie alla grande efficienza delle forze dell'ordine e della cooperazione internazionale". Lo dice all'Adnkronos il pm Alberto Nobili, capo del pool antiterrorismo di Milano commentando il caso di Alice Brignoli. La donna è stata rimpatriata in Italia assieme ai figli e si sarebbe detta "felice" di ritornare.

Alice Brugnoli risiedeva con il marito e i tre figli di età comprese fra i 3 e i 7 anni in una casa popolare dell'Aler nella frazione Bulciaghetto di Bulciago, nel lecchese. La ragazza si era trasferita da circa una decina di anni a Bulciago dove ha conosciuto Mohamed Koraichi, arrivato dal Marocco. Pochi mesi dopo si sono sposati con rito civile e la ragazza si è convertita alla religione musulmana adottandone ogni osservanza e scegliendo il velo. Poi, dopo un periodo di difficoltà economica nel 2015 l'intera famiglia sparisce nel nulla senza lasciare tracce.

Commenti