"Assad, Hitler siriano da destituire". "No, lo zampino islamista"

Bombe al sarin sui civili nel nord-ovest del Paese. L'Unicef: l'umanità muore oggi

"Assad, Hitler siriano da destituire". "No, lo zampino islamista"

È la strage dei bambini. Corpicini senza vita a dondolare dalle braccia di soccorritori di corsa. «Immagini sconvolgenti, l'umanità è morta oggi in Siria» dice Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia. Martedì mattina nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria, ci sarebbero almeno cento vittime, molti bambini. Un altro attacco aereo, riferisce un medico a Bbc Arabic, avrebbe poi colpito l'ospedale in cui venivano curati gli intossicati. Orrore nell'orrore.

L'odio di Assad colpa di Obama

Ha una data di nascita il seme della sofferenza disumana dei bambini che ieri sono morti strangolati dal gas sarin, alla mercé del gas nervino che procura un'agonia fra indicibili sofferenze. Ha una data quella sicumera hitleriana per cui Assad ha deciso di bombardare Khan Sheikun, nella provincia di Idlib nelle ore del mattino di ieri, e poi di inseguire i feriti con altre bombe negli ospedali dove i medici cercavano, in molti casi invano, di affrontare il gas, invincibile nemico dell'organismo umano

- Il commento di Fiamma Nirenstein

Ma da al Qaida le solite notizie

Immagini e notizie provengono da una zona della provincia di Idlib saldamente sotto il controllo di Jabhat Al Nusra, la costola siriana di Al Qaida ribattezzata lo scorso giugno con il nome «Jabhat Fath al Sham». Cambiato il nome non cambiano però l'ideologia e le modalità di una formazione accusata più volte di crimini di guerra la cui sigla è inserita nelle liste delle organizzazioni terroristiche compilate da Onu, Francia e Stati Uniti.

- Il commento di Gian Micalessin

Commenti