Brexit, si avvicina l'accordo tra Regno Unito ed Unione europea

Un compromesso sull'Irlanda del Nord apre le porte alla Brexit: Boris Johnson e Ue vicini alla quadra. E il 31 ottobre si avvicina

Brexit, si avvicina l'accordo tra Regno Unito ed Unione europea

Sembrava impossibile, ma qualcosa in queste ore è cambiato: Regno Unito e Unione europea hanno quasi trovato la quadra per dare vita alla Brexit, che nei piani di Boris Jonson e in quelli della Regina, deve avvenire entro il prossimo 31 ottobre. Le voci, solo qualche settimana fa, parlavano di una Angela Merkel indispettita per via della mancata disponibilità da parte del leader conservatore di concedere agli irlandesi del Nord la libertà doganale. Proprio il venir meno delle resistenze su questo punto, almeno stando a Repubblica che ha citato il Guardian, sta contribuendo a far sì che Gb e Ue trovino finalmente il modo di uscire dall'impasse. E già si parla di una sorta di compromesso.

Il virgolettato da tenere a mente è questo:"L'Irlanda del Nord sarebbe de jure nel territorio doganale del Regno Unito, ma de facto nell'Unione europea". Una frase che proviene da ambienti diplomatici, secondo sempre quanto si legge sul quotidiano italiano sopracitato. Vuol dire, in sintesi, che l'Irlanda del Nord potrebbe ricevere un trattamento privilegiato durante la fasi post Brexit, ma comunque far parte del pacchetto che saluterà Bruxelles alla scadenza prevista da Johnson. Occhio poi alla giornata di domani: i tempi sono corti e c'è la necessità che qualcosa di certo emerga in breve. Non è neppure possibile escludere che qualche ulteriore dettaglio possa essere reso noto già stasera: sono fasi molto calde.

Nel caso in cui la Brexit si compisse davvero entro il 31 ottobre, Boris Johnson potrà dire di aver rispettato il punto essenziale del suo mandato. Quanto promesso agli elettori britannici sembra sempre più vicino. Con buona pace di chi avrebbe voluto votare in un secondo referendum o ripartire da capo con le consultazioni.

Commenti