"Irrispettoso con i colleghi": salta il super consigliere di Biden

Eric Lander si è dimesso dalla carica di direttore per le Politiche scientifiche e tecnologiche della Casa Bianca a seguito di un'indagine interna. Avrebbe umiliato i dipendenti dell'ufficio, soprattutto le donne

Casa Bianca, si dimette Eric Lander: "Irrispettoso con i colleghi"

Tegola sulla Casa Bianca. Eric Lander, uno dei massimi consulenti scientifici del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, noto professore di biologia presso il Massachusetts Institute of Technology e presso la Harvard Medical Schoolsi, è dimesso a seguito di un'indagine interna per aver violato le norme comportamentali sul posto di lavoro. Nella sua lettera di dimissioni dalla carica di direttore per le Politiche scientifiche e tecnologiche (l'Office of Science and Technology Policy, detto anche OSTP), Lander ha ammesso di essere stato irrispettoso nei confronti dei colleghi: "Abbiamo riunito un gruppo straordinario di persone nell'OSTP e abbiamo definito gli obiettivi più ambiziosi che questa agenzia abbia mai avuto. Ho cercato di spingere me stesso e i miei colleghi a raggiungere i nostri obiettivi condivisi, anche a volte impegnativi e non lesinando critiche", ha scritto Lander nella sua lettera di dimissioni a Biden, riportata dalla Cnn.

"Ma è chiaro che le cose che ho detto, e il modo in cui le ho dette, a volte hanno superato il limite diventando irrispettose e umilianti, sia per gli uomini che per le donne. Non era mai stata mia intenzione". Un brutto colpo per il presidente Joe Biden, che aveva scelto personalmente Lander nella primavera dello scorso anno come consigliere scientifico, affidandogli inoltre la guida della ricerca sul cancro, anche chiamata "Moonshot Initiative", sulla quale aveva puntato moltissimo.

Lander si dimette da consulente scientifico

Le dimissioni del celebre scienziato, 65 anni, si sono rese necessarie dopo che erano emerse conferme circa l'indagine interna di cui era stato oggetto alla fine dell'anno scorso. A darne notizia la testata Politico, secondo la quale il principale consigliere scientifico del presidente Joe Biden avrebbe "intimidito e umiliato" i suoi subordinati e ha violato la politica sul posto di lavoro della Casa Bianca. Christian Peele, vicedirettore della gestione e dell'amministrazione del personale della Casa Bianca, ha affermato che l'indagine ha anche concluso che c'erano "prove credibili di interazioni irrispettose con il personale da parte del dottor Lander". Secondo la documentazione ottenuta da Politico, c'erano inoltre "prove credibili" del fatto che lo scienziato avesse parlato "con durezza e mancanza di rispetto ai colleghi di fronte ad altri colleghi". Per non parlare di come il consulente scientifico di Biden trattava le donne. Un vero burbero: "L'indagine - riporta Politico -ha trovato prove di casi in cui più donne si sono lamentate del dottor Lander". Lo scienziato avrebbe parlato con le donne del suo ufficio "in modo umiliante e irritante". Quattordici membri dell'ufficio ed ex hanno parlato di un ambiente di lavoro "tossico". "Sono profondamente dispiaciuto per la mia condotta. In particolare voglio scusarmi con quelli di voi che ho trattato male o che erano presenti in quel momento", ha scritto Lander, prima di dimettersi.

Altra tegola per Biden

Il segretario stampa della Casa Bianca, Jen Psaki, ha confermato le dimissioni dello scienziato in una dichiarazione, spiegando che "il presidente ha accettato la lettera di dimissioni del dottor Eric Lander questa sera con gratitudine per il suo lavoro all'OSTP sulla pandemia, il Cancer Moonshot, il cambiamento climatico e altri aspetti chiave. Sa che il dottor Lander continuerà a dare importanti contributi alla comunità scientifica negli anni a venire". Dimissioni che sono arrivate - in ritardo - su pressione della stampa e dell'opinione pubblica e che imbarazzano non poco la Casa Bianca: come riporta la Cbs, infatti, i giornalisti hanno chiesto a Psaki perché Lander fosse rimasto inizialmente al suo posto quando lo stesso Presidente Biden si era impegnato in modo rigoroso a licenziare qualsiasi dipendente che si fosse dimostrato "irrispettoso" nei confronti dei colleghi. Da lì le - inevitabili - dimissioni di Lander da consulente scientifico del Presidente Usa. Proprio la settimana scorsa, Joe Biden aveva promesso di rilanciare la Moonshot Initiative contro il cancro. E senza il suo scienziato di punta sarà più difficile mantenere la sua promessa.

Commenti