Guerra in Ucraina

"Centinaia di cadaveri abbandonati". Lo scempio dei caduti abbandonati da Putin

La compagnia ferroviaria statale ucraina denuncia: "La Russia nasconde il numero dei soldati morti e non li riporta in patria". In un video, l'orrore delle salme abbandonate

"Centinaia di cadaveri abbandonati". Lo scempio dei caduti abbandonati da Putin

Centinaia di cadaveri di soldati russi caduti in guerra giacciono da tre mesi in vagoni frigo. Accatastati e rinchiusi in sacchi bianchi. Abbandonati così, senza una degna sepoltura. E Mosca non li reclama: fa finta di nulla. La denuncia dell'oltraggio di Putin ai suoi uomini proviene dalla compagnia ferroviaria statale ucraina, Ukrzaliznytsya. In un video ripreso da diverse testate locali, l'azienda pubblica del trasporto ferroviario ucraino ha mostrato lo scempio che sta passando sotto silenzio, comunicando alla Russia di voler restituire quei morti ai loro parenti.

Il Paese dello Zar - ha denunciato l'ente ucraino - "nasconde scrupolosamente il numero reale di soldati uccisi e non porta via i corpi dei suoi cittadini". Nelle immagini divulgate si vedono i sacchi bianchi che contengono i cadaveri trasportati da alcuni operatori, che li depongono in un container freezer. Un gesto di pietà per quelle salme "nemiche" abbandonate al loro fatale destino. "In conformità con le norme del diritto umanitario, per il terzo mese abbiamo immagazzinato centinaia di corpi di soldati russi per consegnarli alle loro madri e alle loro mogli. Ci rivolgiamo ai russi: sappiamo che state leggendo questo. Il vostro Cargo 200 vi sta aspettando", hanno scritto le autorità ucraine in un messaggio su Telegram. Cargo 200 è il nome in codice utilizzato in Russia per indicare il rimpatrio delle salme dei caduti in guerra.

Take your dead soldiers! Ukraine calls on Russia to accept wagons with the dead.


Ukrzaliznytsia is ready to send refrigerators, so far Russia has not confirmed its readiness to accept "cargo 200"! But what about we don’t leave our own”! Have respect for the dead.#Ukraine️ pic.twitter.com/gTR5ckK5vo

— Ukraine News Live (@UkraineNewsLive) May 19, 2022

L'Ucraina, spiega il video di denuncia, "vorrebbe restituire i morti in Russia ed esorta i russi a portare via i loro parenti, ma la Russia non li richiede indietro per evitare il panico e per evitare regolamenti di conti". Parole che ora circolano in rete, sospinte dalla forza inquietante di quelle immagini. L'azienda pubbica Ukrzaliznytsya - a quanto si apprende - aveva il compito di organizzare 200 carrozze per trasportare i corpi dei soldati russi dalle stazioni di Fastov, Odessa, Zastawna, Podliska, Merefa e Zaporizhia. "I nostri vagoni frigoriferi sono in grado di trasportare fino a 50 tonnellate di carico, il che significa che saremo in grado di trasportare fino a 10mila soldati dell'esercito russo che occupano l'Ucraina", si legge in un comunicato della linea ferroviaria.

Secondo l'agenzia Ukrinform, stando alle ultime stime, dall'inizio della guerra sarebbero circa 28,5mila i soldati russi caduti. Cifre che chiaramente Mosca non conferma. Dell'orrore dei cadaveri russi abbandonati in Ucraina https://www.ilgiornale.it/news/mondo/mosca-abbandona-i-cadaveri-dei-suoi-soldati-ucraina-2033118.html, che nei giorni scorsi aveva trasmesso delle testimonianze analoghe a quele proposte dalle ferrovie di Kiev. Quello scempio, al tempo di una guerra che si combatte anche con le immagini, non è rimasto nascosto.

Commenti