La rabbia dei cittadini contro il principe Andrea: "Volava coi nostri soldi"

Il principe Andrea è di nuovo sotto la lente d'ingrandimento dei media, dopo che è trapelata la notizia di un suo volo da 16000 sterline per L'Irlanda, 3 settimane dopo l'arresto dell'amico pedofilo, Jeffrey Epstein

La rabbia dei cittadini contro il principe Andrea: "Volava coi nostri soldi"

La furia dei contribuenti si è abbattuta sul principe Andrea di York. Lungi dall’essere benvoluto dai cittadini britannici a causa dei rapporti con il pedofilo Jeffrey Epstein, il duca avrebbe speso 16.000 sterline dei contribuenti per recarsi in Irlanda ad un evento di golf lo scorso anno. Per partecipare all’Open Championship, il Daily Mirror riferisce che Andrea ha volato su un jet privato da Farnborough a Portrush, sebbene da Londra ci fossero ben 13 voli giornalieri per Belfast.

L’accaduto è stato rivelato dal report annuale che si occupa di quantificare l’ammontare delle spese della famiglia reale. Un portavoce di palazzo ha così commentato: “il principe era in visita in qualità di patron dell’evento. Gli spostamenti in quel caso non gli permettevano di volare con voli di linea”. Ma i cittadini inglesi non sono per nulla d’accordo, e molti hanno affidato ai social il loro sdegno per la spesa eccessiva del duca. Il noto presentatore Piers Morgan ha postato un tweet al vetriolo contro il principe, aggiungendo che il fatto è accaduto 3 settimane dopo l’arresto di Jeffrey Epstein, definendo l’accaduto un abuso e una mancanza di buon gusto, visti i suoi legami con il defunto milionario.

“Scusate, ma che cavolo. I cittadini britannici hanno pagato 15,848 per il volo del principe Andrea per Portrush, per gli Open di golf, tre settimane dopo che il suo amico pedofilo, Jeffrey Epstein, veniva arrestato per traffico di minori. È un disgustoso abuso dei nostri soldi”, ha commentato Morgan.

Il principe Andrea è stato accusato da una delle vittime sessuali di Jeffrey Epstein di aver avuto rapporti intimi con lei all’età di 17 anni. Virginia Giuffre sostiene di essere stata svenduta nel 2000 al duca come “schiava del sesso” dal magnate e la sua complice, Ghislaine Maxwell. Arrestata a luglio 2020 con le gravi accuse di cospirazione nel traffico di minori e adescamento ed abuso di minorenni, la Maxwell si trova nel carcere di Brooklyn in attesa del processo, che si terrà nel 2021. Sono molti i frequentatori dei festini hard a tremare, ora che la dark lady è in carcere.

Ed ora un nuova ordinanza emessa dal procuratore generale delle Virgin Islands, sta causando panico tra gli influenti amici del defunto Epstein. Come riporta il New York Post, Denise George ha infatti disposto che vengano trovati tutti i tabulati dei voli effettuati in circa 20 anni, con gli elicotteri e gli aerei di Epstein. Il procuratore è decisa a procurarsi “lamentele e resoconti di qualsiasi condotta sospetta”, ed ogni nota scritta dai piloti durante i voli. Ma non è finita qui: Denise George ha richiesto i nomi dei passeggeri dei voli e tutte le informazioni su cosa avveniva durante i voli. Nel 2009 il pilota David Rodgers aveva fornito i tabulati che rivelavano che tra i passeggeri del famoso“Lolita Express” di Epstein, vi erano Naomi Campbell, Kevin Spacey, Bill Clinton e il principe Andrea. Uno dei legali delle vittime ha affermato: “Le registrazioni richieste in tribunale, faranno apparire i tabulati forniti da Rodgers dei semplici Post-it. Si è creato panico tra i ricchi e famosi”.

Commenti