Deborah de Robertis sarà denunciata per il nudo della grotta di Lourdes

La donna si era fermata, presso la celebre grotta mariana, con le mani in posizione di preghiera e la testa coperta da un velo blu, mostrando tutto il resto

Deborah de Robertis, la performer franco-lussemburghese, che nei giorni scorsi si è mostrata completamente nuda (qui il video) davanti al Santuario internazionale mariano di Lourdes, sarà processata dalla giustizia francese, nel prossimo mese di maggio, per atti osceni in luogo pubblico.

La donna, trentaquattrenne, nel corso di una processione religiosa si era tolta tutti i vestiti e si era posizionata davanti ad un grande candeliere, a pochi metri dalla grotta e dalla statua della Vergine che ricorda le celebri apparizioni mariane che confermarono il dogma dell’Immacolata Concezione (verificatesi nel 1858, quando la Beata Vergine Maria apparve per 16 volte a Marie-Bernarde Soubirous, oggi santa).

Deborah de Robertis si era fermata con le mani in posizione di preghiera e la testa coperta da un velo blu, mostrando tutto il resto, prima che alcuni pellegrini cercassero di coprirla.

Dopo aver raccolto le varie dichiarazioni di molti testimoni, la polizia ha arrestato la performer-esibizionista, che sarà processata fra poco più di otto mesi, presso un tribunale correzionale per esibizionisti sessuali.

"Abbiamo scoperto che si trattava di un atto premeditato, collegato a un'intenzione apparentemente artistica", hanno detto dal Santuario. Questo è un "atto di esibizionismo, che ha colpito i fedeli presenti nella Grotta in quel momento" e va deplorato per il "disprezzo per la coscienza religiosa e la libertà di culto" delle persone. Dal Santuario si sono scusati con i pellegrini presenti in quel momento e, in particolare, con le famiglie con bambini.

Deborah De Robertis era già stata citata per atti osceni in luogo pubblico lo scorso mese ottobre, dopo aver fatto una esibizione simile al Louvre di Parigi, dove si era mostrata, il 15 aprile del 2017 (anniversario della nascita di Leonardo da Vinci), nuda, davanti la Gioconda.

Quella volta se la cavò perché i giudici francesi ritennero la sua esibizione "un atto militante e artistico per lanciare domande circa il ruolo delle donne nella storia dell'arte". Questa volta sarà più complicato sostenere la stessa versione…

Nel 2014 la stessa "artista" si era mostrata nuda al Musée d'Orsay di Parigi, davanti la celebre tela "L'Origine du Monde", dipinta da Gustave Courbet nel 1866.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

dagoleo

Mer, 05/09/2018 - 16:25

Perfetto. Ora se ha veramente coraggio si denudi davanti ad una moschea. Non dico a La Mecca, ma basta anche solo davanti ad una moschea. Non ne esce viva.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 06/09/2018 - 14:36

questa zo.....tica sarebbe anche capace di entrare in una moschea vestita alla maniera di allah?