Il dramma del popolo venezuelano: "Bambini denutriti, morti sotterrati negli scatoloni"

La drammatica testimonianza di suor Patrizia Andrizzi, missionaria italiana in Venezuela: "Una famiglia intera vive con 2 kg di pasta al mese. Non ci sono neanche i soldi per seppellire i morti"

Il dramma del popolo venezuelano: "Bambini denutriti, morti sotterrati negli scatoloni"

La situazione in Venezuela è drammatica. Stavolta, però, non vi parliamo né di Nicolas Maduro né di Juan Guaidò. Ci soffermiamo sul dramma che sta vivendo la popolazione. La testimonianza arriva da suor Patrizia Andrizzi, missionaria della Congregazione delle sorelle dell’Immacolata. In un'intervista a InBlu Radio la suora dice che "la popolazione è allo stremo" e "i bimbi sono denutriti e non crescono, alcuni di 10 anni sembrano averne solo 6". Un altro particolare, raccapricciante, ci svela quanto sia drammatica la vita in quello che fino a non molto tempo fa era un ricco Paese del Sud America. "La gente che muore - racconta suor Patrizia - non può permettersi neanche una cassa da morto. Hanno interrato persone e bambini dentro gli scatoloni".

La popolazione sta male, non solo per l'incertezza politica. Soffre perché mancano il cibo e le medicine. La speranza è che arrivino gli aiuti umanitari e che non vengano bloccati, come purtroppo è già avvenuto.

"Molte famiglie, alcune anche di 8 persone spiega suor Patrizia - vivono con 2 kg di pasta al mese". Sono meno di 70 grammi al giorno per tutta la famiglia. Numeri che si commentano da soli. "Noi riusciamo ad aiutare qualcuno grazie al lavoro della Caritas ma anche noi siamo in difficoltà perché non sappiamo dove andare a prendere la roba. È un popolo in miseria. In 40 anni non avevo mai visto una cosa del genere. Ne ho viste tante qui in Venezuela ma mai a questo livello".

Le sorelle dell'Immacolata tutti i giorni sfamano 60 bambini e, una volta alla settimana, danno del cibo a un nutrito gruppo di bambini (almeno 120). "Maduro dice che in Venezuela non c’è fame? Perché ha la dispensa piena - dice suor Patrizia - ma non vede i bambini che vanno a cercare il cibo nella spazzatura". Questo è un altro assurdo paradosso: un Paese ricco di risorse naturali dove la popolazone, per sopravvivere, è costretta a rovistare tra i rifiuti. E non riesce nemmeno a dare degna sepoltura ai morti.

Commenti