Germania, strage ad Hanau: il killer trovato morto in casa

Sangue per le strade di Hanau, in Assia. Colpiti due locali in cui si fuma il narghilè. Polizia irrompe nella casa del killer

L'attacco è stato sferrato intorno alle 22. I colpi di arma da fuoco si sono abbattuti su due diversi "shisha bar", locali in cui si fuma il narghilè e che solitamente sono frequentati da giovani immigrati turchi. Il bilancio è drammatico: otto morti e cinque feriti gravi. Teatro della duplice sparatoria è Hanau, cittadina di circa 100mila abitanti nel land tedesco dell'Assia, a una ventina di chilometri da Francoforte sul Meno.

La duplice sparatoria

Notte di sangue in Germania dove i due attacchi a mano armata hanno seminato il panico per le strade di Hanau. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, riportata dai media locali, alcuni uomini avrebbero aperto il fuoco in un primo "shisha bar" a Kurt Schumacher Platz, piazza centrale nel distretto di Kesselstadt. Da qui si sarebbero, poi, spostati in un altro locale turco nel distretto di Lamboy e i colpi sarebbero stati esplosi dall'automobile scura in corsa. Le prime notizie parlavano di un bilancio di otto morti: tre persone uccise nella prima sparatoria e altre cinque nella seconda. Il bilancio si è però ulteriormente aggravato con il passare delle ore e le vittime sono almeno nove. A questi si aggiungono i feriti in condizioni critiche.

La caccia all'uomo

Non appena è scattato l'allarme la polizia è intervenuta in forze davanti ai due locali in cui si sono consumate le sparatorie. Solo nel primo attacco, secondo quanto riferito agli agenti da un testimone oculare, sarebbero stati esplosi almeno una decina di colpi. Diversi elicotteri si sono subito alzati in volo per rintracciare gli autori degli attacchi che, dopo le due sparatorie, si sono dati alla fuga a bordo della propria automobile. Nel tentativo di fermarli le forze dell'ordine hanno anche bloccato tutte le vie di accesso alla città e si sono messe a setacciare i quartieri in cui si sono consumate le due sparatorie.

Il killer trovato morto

La polizia tedesca ha fatto sapere attraverso i propri social network che il cecchino sarebbe stato rinvenuto morto "nel suo appartamento a Hanau" anche se le forze dell'ordine hanno subito evitato di far trapelare la sua identità. La Bild parla di possibile stragista tedesco: le forze speciali, entrate nell'abitazione dell'omicida, confermano di aver trovato un altro cadavere. Il padre è stato prelevato dagli agenti per essere interrogato. Si segue la pista dell'estrema destra. Secondo le prime informazione sempre della Bild, l'uomo - tale Tobias R. - avrebbe lasciato una lettera in cui confessa la strage e afferma i motivi dietro il folle gesto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Andrea_Berna

Gio, 20/02/2020 - 01:02

Il "provvidenziale" aiutino politico alla Merkel in grossa difficolta' per l'ascesa di AFD e per la crisi economica tedesca. Sicuramente i servizi tedeschi non c'entrano, no no no no. Restano le condoglianze alle vittime, vittime due volte in quanto saranno strumentalizzate politicamente senza pieta' (a differenza di quanto accade quando cittadini europei cadono per mano di attentati di matrice islamista).

seccatissimo

Gio, 20/02/2020 - 03:10

Cari tedeschi, avete voluto la bicicletta (i turchi), ora pedalate !

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Gio, 20/02/2020 - 05:17

Vabé

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/02/2020 - 06:26

Non hanno letto il cartello, IL FUMO UCCIDE?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/02/2020 - 07:28

Mi piace la frase "dove vivono soprattutto pendolari e immigrati". Sembra come se i pendolari siano i tedeschi che producono ed i migranti siano i nullafacenti che stanno seduti dalla mattina alla sera a fumare, sto' cavolo di coso.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 20/02/2020 - 08:17

Toh, il far west!

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Gio, 20/02/2020 - 08:44

Andrea_Berna, lei è un fessacchiotto. I miserabili come lei danneggiano la gente per bene.

DIAPASON

Gio, 20/02/2020 - 08:44

Il gol della bandiera

Ritratto di Idiris

Idiris

Gio, 20/02/2020 - 08:48

Il paradosso è che gli ispiratori di questi stragi siano parlamentari e che probabilmente saranno loro a comandare in molti europei in un prossimo futuro.

Ritratto di Idiris

Idiris

Gio, 20/02/2020 - 08:53

Andrea_Berna - Si faccia fare un esame di coscienza.

Guido_

Gio, 20/02/2020 - 08:56

Alla fine fa più morti il terrorismo di destra che quello islamico.

Boxster65

Gio, 20/02/2020 - 09:00

Questo è il risultato della campagna d'invasione programmata dai nostri sgovernanti.

ricktheram

Gio, 20/02/2020 - 09:00

Completamente d'accordo con te, Andrea_Berna. Ormai io sono convinto come te che certe cose accadono di proposito.

lolafalana

Gio, 20/02/2020 - 09:06

Ma la domanda è: come mai l'attentatore è stato trovato morto (come al solito potrei dire...) e perchè con un'altra persona se il suo intento era il suicidio...?

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Gio, 20/02/2020 - 09:18

Tobias Rathjen, c'è ancora il video su jewtube. Puzza di servizi segreti da molto molto lontano.

MammaCeccoMiTocca

Gio, 20/02/2020 - 09:22

Tra rom, immigrati regolari e immigrati clandestini, nonostante gli sforzi delle sinistre per farceli digerire, si è raggiunto un livello che finisce per creare eccesso di intolleranza. Qui le scelte sono soltanto due: o gli europei se ne vanno per lasciare spazio agli immigrati, o si tengono la terra loro e trovano il modo per limitare l'ingresso degli immigrati.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 20/02/2020 - 17:04

Un altro terrorista armato dalla propaganda della destra sovranista, responsabile politica e morale di quanto avviene esattamente come lo erano certe sigle comuniste(visto che a breve arriverà l'anatema) negli anni 70 che ispiravano con le loro ideologie, i terroristi rossi.Ieri i cattivi maestri indicavano nei padroni delle fabbriche i nemici, e trovarono esaltati pronti a passare all'azione.Oggi i cattivi maestri indicano gli stranieri come nemici, e trovano altrettanti esaltati pronto a passare all'azione.

Savoiardo

Gio, 20/02/2020 - 18:26

I responsabili sono ls Merkel e i suoi amici clintoniani politicamente corretti radicalchic globalisti al servizio dei novelli Savi di Sion sfruttatori indecenti dei popoli.Hitler e c. sono morti da 75 anni.