"Quel tizio laggiù...". L'ennesima gaffe di Biden

Rivolgendosi al premier australiano Scott Morrison, Biden ha salutato il leader di Canberra chiamandolo "quel tizio laggiù in basso"

"Quel tizio laggiù...". L'ennesima gaffe di Biden

Il presidente americano Joe Biden, etichettato dai suoi detrattori come "Sleepy Joe" a causa dei suoi frequenti cali di lucidità, è tornato a essere vittima di feroci critiche per quella che sembra una sua ennesima "gaffe". Sul web è infatti ormai diventato virale l'attimo in cui l'inquilino della Casa Bianca, durante il recente vertice con i primi ministri di Regno Unito e Australia, si è "dimenticato il nome" del capo del governo di Canberra Scott Morrison.

Mentre annunciava alla Casa Bianca la nascita dell'alleanza AUSUK nel settore della sicurezza, il presidente democratico, con i premier di Londra e Canberra presenti in videocollegamento da remoto, ha infatti accusato un vuoto di memoria nel rivolgersi a Morrison per ringraziarlo. Biden ha prima elogiato il britannico Boris Johnson ringraziandolo per l'impegno di Londra nel perfezionare il patto anti-Cina dicendo: "Grazie, Boris", per poi, guardando lo schermo che trasmetteva le immagini di Scott Morrison in collegamento dall'Australia, commettere lo scivolone incriminato.

Il successore di Trump, al momento di salutare Morrison, ha avuto un attimo di esitazione, non ricordandosi apparentemente il nome del primo, e se ne è uscito con l’espressione: “E ringrazio quel tizio laggiù in basso. Grazie mille amico”. Morrison ha allora glissato sull'accaduto, limitandosi ad alzare il pollice in alto in segno di ok. Il presidente Usa ha però avuto subito dopo un sussulto di lucidità, forse grazie all'imbeccata fattagli da un suggeritore in cuffia, precisando all'istante: “Sono onorato oggi di essere affiancato da due dei più stretti alleati, Australia e Regno Unito, per avviare una nuova fase della cooperazione trilaterale per la sicurezza tra i nostri paesi. Come hanno detto il primo ministro Morrison e il primo ministro Johnson, voglio ringraziarvi per questa partnership.”

Nonostante il tentativo dello stesso Morrison e degli altri partecipanti al vertice a non dare risalto alla dimenticanza di Biden, clip della gaffe del leader dem hanno immediatamente impazzato sul web scatenando ironie e critiche da parte degli utenti riguardo all'inadeguatezza del presidente americano in carica. Prima della gaffe in merito al nome del premier australiano, il commander-in-chief era finito al centro delle polemiche per avere controllato insistentemente l'orologio durante il tributo istituzionale ai 13 militari Usa morti in Afghanistan e per essere stato pizzicato a "sonnecchiare" durante un suo incontro con il primo ministro israeliano Naftali Bennett.

Commenti