Gli F-35 italiani volano sui cieli d'Islanda

I caccia italiani di quinta generazione sono impegnati in ambito Nato per l'esercitazione Wing Northern Lightining

Gli F-35 italiani volano sui cieli d'Islanda

La sirena dello scramble suona e i piloti partono in pochi secondi. Dopo il decollo si levano in volo per intercettare l'obiettivo, che sia un velivolo che ha perso il contatto o una minaccia improvvisa. Il lavoro degli uomini e delle donne dell’Aeronautica militare in Islanda, dove sono presenti nella missione Nato Wing Northern Lightining, è un impegno quotidiano. I nuovi aerei di quinta generazione sono infatti impiegati per il raggiungimento della Full operation capability (Foc) del velivolo in dotazione al 32esimo stormo dell’Aeronautica militare di Amendola.

Una partecipazione che fa capire come gli aerei di quinta generazione siano in grado di svolgere missioni anche in condizioni climatiche avverse. Una capacità, quella dei nuovi velivoli, che viene messa in mostra per la prima volta in ambito Nato. Nei video il volo di due dei sei F-35 italiani in volo sopra l’Islanda.

Riprese fatte da un C-130J della 46esima Brigata aerea di Pisa. Nei giorni scorsi la missione ha preso il via con una cerimonia a cui hanno presenziato il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli e quello dell’Aeronautica, Alberto Rosso.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica