Panino e Coca al Pantheon: la passeggiata di Bolsonaro per Roma

Il presidente brasiliano si è concesso qualche momento di svago prima dei lavori del G20. Lunedì ad Anguillara Veneta per la cittadinanza onoraria

Fontana di Trevi, panino e Coca: Bolsonaro a passeggio per Roma

Una visita al Pantheon con una pausa per un panino e una Coca cola, poi il bagno di folla (e selfie) davanti alla Fontana di Trevi. Ieri pomeriggio il presidente del Brasile Jair Bolsonaro, a Roma per partecipare ai lavori del G20, si è concesso una passeggiata tra le vie del centro della Capitale prima di incontrare Mario Draghi a palazzo Chigi, postando alcuni video (con l'inno di Mameli come sottofondo musicale) sul proprio profilo Twitter.

Oggi e domani il leader brasiliano prenderà parte ai colloqui con gli altri leader mondiali. Poi, lunedì, da Roma dovrebbe fare tappa ad Anguillara Veneta, un piccolo comune di poco più di 4.000 abitanti in provincia di Padova. La giunta ha deciso di conferire a Bolsonaro la cittadinanza onoraria: suo nonno, originario di Anguillara, emigrò in Sudamerica per cercare fortuna come fecero migliaia di italiani. La scelta ha scatenato un vespaio: le polimiche sono culminate nell'azione di sconosciuti, che ieri notte hanno imbrattato la facciata dell'edificio comunale del paese con vernice rossa e la scritta "Fuori Bolsonaro". Ma, per ora, la visita rimane nell'agenda del presidente brasiliano.

Di certo, Bolsonaro trova nella trasferta per il G20 un'occasione per dimenticare per qualche giorno il clima tesissimo che si respira in Brasile. La scorsa settimana, la Commissione d'inchiesta parlamentare sulla gestione della pandemia ha raccomandato l'incrimanazione del presidente, accusato di crimini contro l'umanità. La Commissione ha presentatao un rapporto di centinaia di pagine, il cui sugo è che il governo di Brasilia abbia esposto deliberatamente i cittadini alla contaminazione di massa e abbia poi colpevolmente ritardato l'acquisto dei vaccini, poiché impegnato a sponsorizzare cure alternative (tra cui l'idrossclorochina). Ma Bolsonaro ha già respinto le accuse e ha ripetuto per l'ennesima volta: "Sappiamo di avere fatto le cose giuste fin dall'inizio".

Commenti