Foto choc dell'Indonesia col cielo rosso: "Colpa dell'inquinamento"

La foto sta facendo il giro del web. L'effetto è una conseguenza degli incendi appiccati nel Paese

Il cielo si è tinto di rosso in Indonesia. La causa è da ricercare negli incendi, appiccati per permettere lo sviluppo delle coltivazioni di palme da olio, polpa e carta. E le foto del cielo rosso fuoco che sovrasta il Paese sono impressionanti.

A scattarle, a mezzogiorno di sabato scorso, è stata Eka Wulandari, una giovane ragazza che vive nel villaggio di Mekar Sari, nella provincia di Jambi. Secondo quanto ha spiegato alla Bbc il professore Koh Tieh Yong della Singapore University of Social Sciences, il fenomeno è noto in meteorologia come "Rayleigh scattering". Si tratta dell'effetto che hanno alcune particelle derivate dai roghi: "Nello smog da fumo di incendio le particelle più diffuse sono di circa 1 micrometro (un millesimo di millimetro), ma queste non cambiano il colore della luce che percepiamo, creano solo una cappa di foschia. Però ci sono anche particelle più infinitesimali, da 0,05 micrometri o meno, che diffondono luce rossastra creando l’effetto rosso nel cielo".

In Indonesia, gli incendi sono una delle cause principali di inquinamento e, la maggior parte delle volte sono volontari: le industrie li fanno appiccare per debellare i parassiti che attaccano le palme. Il metodo, però, oltre che a essere vietato dalla legge, è anche insostenibile per l'ambiente: secondo quanto riporta il Corriere della Sera, quest'anno sono stati documentati roghi su 328.724 ettari di boscaglia.

Le foto choc del cielo rosso sangue dell'Indonesia stanno diventando virali sui social.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

carlottacharlie

Mar, 24/09/2019 - 20:41

Eccoli qui gli inquinatori a cui nessuno dice nulla e, men che meno quella gretina del menga. Una faccia da carogna mai vista, una depressa cronica già a 16anni e si può immaginare senza errore come sarà a 30anni con tanto veleno in corpo e l'ignoranza totale della sua mente. Personalmente, anche se è giovane, vedo già una mentecatta capace di tutto per raggiungere i suoi scopi. Giovane e già farabutta, non nascondetelo a voi stessi.