Francia, paura tra gli ebrei: "Non indossate più la kippah"

Dopo l'aggressione a colpi di machete di cui è stato vittima un professore ebreo, il capo della comunità religiosa cittadina invita i correligionari ad uscire di casa a capo scoperto per ragioni di sicurezza

Francia, paura tra gli ebrei: "Non indossate più la kippah"

È davvero un brutto segnale, quello che arriva da Marsiglia.

Due giorni dopo il ferimento di un professore ebreo da parte di un sedicenne che lo ha attaccato al grido di "Allah e Isis", il capo degli ebrei della città ha sconsigliato i propri correligionari dal farsi vedere in giro con in testa il tradizionale copricaco ebraico, la kippah.

Il presidente del Concistoro israeliano della città francese, Zvi Ammar, ha motivato la sua scelta con la necessità di garantire la sicurezza di tutti gli ebrei marsigliesi.

"Oggi, di fronte alla gravità degli eventi, bisogna prendere decisioni straordinarie e, per quanto mi riguarda, la vita è più sacra di qualsiasi altro criterio", ha spiegato Ammar.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti