Georgia nella Nato, Medvedev: "Porterà una guerra terribile"

Il primo ministro Medvedev contesta l'espansione della Nato nel Caucaso. Ma l'Alleanza atlantica è completamente a favore

Georgia nella Nato, Medvedev: "Porterà una guerra terribile"

La Russia è molto preoccupata dall'ingresso della Georgia nella Nato. Come scrive l'agenzia russa Tass, in un'intervista rilasciata alla radio russa Kommersant Fm, il primo ministro Dimitri Medvedev ha detto che questo gesto può scatenare "un conflitto terribile" e che "non ne comprende la necessità".

Per sostenere la tesi sul rischio di una guerra a causa di questa espansione dell'Alleanza atlantica, Medvedev ha ricordato il conflitto del 2008 tra Georgia e Ossezia del Sud. Una guerra che ha visto anche il coinvolgimento della Russia. Secondo il premier, la guerra "non era inevitabile". Una conferma di come Mosca consideri l'espansione a oriente della Nato, specialmente in Caucaso, un modo per aumentare la tensione con la Russia e portare a uno scontro inevitabile.

La Nato non sembra tuttavia della stessa opinione. Jens Stoltenberg, segretario dell'Alleanza, ha confermato anche nell'ultimo summit di luglio il totale appoggio della Nato all'ingresso della Georgia nel Patto atlantico. E del resto non potrebbe essere altrimenti: l'espansione a Est è uno dei capisaldi strategici del sistema di Bruxelles ed è sostenuto dal Pentagono.

E la Georgia non vede l'ora di entrare nell'Alleanza. Il governo ha già annunciato che sta facendo il possibile per accelerare l'ingresso, anche se questo porterà a uno scontro totale tra Mosca e Tbilisi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti