Germania, pensionato accoltella tre immigrati davanti a una chiesa

Un 70enne, in stato di ebbrezza, ha ferito a coltellate tre immigrati durante un raid razzista avvenuto ad Heilbronn sabato sera dopo le 21

Germania, pensionato accoltella tre immigrati davanti a una chiesa

Sabato scorso, tre immigrati sono stati accoltellati da un pensionato 70enne appena fuori da una chiesa a Heilbronn, nel sud-ovest della Germania.

L'aggressore, che ha colpito un iracheno 25enne, un afghano 17enne e un siriano 19enne, sarebbe stato ubriaco al momento dell'attacco, avvenuto fuori dalla chiesa di San Chiliano poco dopo le 21 di sabato sera. La polizia della città tedesca ha riferito l'attacco sarebbe stato del tutto immotivato e ingiustificato ma secondo la stampa locale si sarebbe di fronte ad un attacco razzista. I presenti alla scena, dopo alcuni istanti di panico iniziali, sono riusciti a trattenere l'aggressore fino all'arrivo della polizia.

Il rifugiato iracheno ha riportato ferite piuttosto serie, mentre gli altri due sono stati colpiti più lievemente; nessuno dei tre, tuttavia, è in pericolo di vita.

L'aggressore, che ha la doppia nazionalità tedesca e russa, è già stato rilasciato dalla polizia poiché non aveva alcun precedente penale e soprattutto perché gli inquirenti hanno ritenuto che il suo attacco non costituisse tentato omicidio.

Commenti